Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 19 sett – Vittorio Sgarbi, candidato a Roma nella lista Rinascimento a sostegno di Enrico Michetti per il centrodestra, è sempre stato un acerrimo “nemico” di Virginia Raggi. La nuova uscita dello storico dell’arte contro il sindaco uscente non dovrebbe quindi sorprendere – in compenso fa ridere.



Cinghiali a Roma, la denuncia di Massimo Lopez

Giusto ieri l’attore e doppiatore romano Massimo Lopez ha denunciato sui social di essere stato letteralmente inseguito da un cinghiale mentre andava a buttare l’immondizia. Per l’attore non c’è dubbio: è colpa dei cassonetti strabordanti di immondizia. E sulla polemica che riguarda i cinghiali e la gestione di Roma entra dunque Vittorio Sgarbi con un tweet al vetriolo: “Certo che la Raggi, come dice Di Battista, andava ricandidata” scrive il sindaco di Sutri su Twitter “ma come direttrice

di uno zoo!”

 

La “guerra dei cinghiali”

Intanto il rimpallo Regione Lazio – Comune di Roma sull’emergenza cinghiali entra nel vivo, con la Raggi che ha inviato un esposto alla regione guidata da un altro suo nemico, Nicola Zingaretti, e gli uomini del dem che le ributtano la palla in campo dicendo che è colpa sua. E se anche i vip oltre a Massimo Lopez iniziano a rivoltarsi – prima di lui ci fu la video denuncia di Claudia Gerini, che attaccò esplicitamente il Comune dicendo che il parco giochi della figlia era invaso dai cinghiali ma che l’amministrazione capitolina, più volte contattata, non era intervenuta – la questione non manca di approdare sulle pagine della stampa interazionale. Il Daily Telegraph ha dedicato alla rissa sui cinghiali tra Raggi e Zingaretti un pezzo che parla di “boar wars” (guerra dei cinghiali). E tra i due litiganti, il terzo (Sgarbi) ride, o meglio prova a farci ridere. Vedremo se i romani rideranno dopo i risultati delle elezioni.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta