Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 6 dic – Salta di nuovo il vertice di maggioranza sulla manovra. E’ scontro tra il Pd e Italia Viva. Fonti dem, dopo che l’incontro è stato nuovamente sospeso (è successo anche ieri), hanno attaccato i renziani dicendo: “Italia Viva ai lavoratori italiani preferisce le multinazionali delle bibite gassate, come la Coca Cola. Non vuole diminuire le tasse sul lavoro, ma pensa solo a togliere la sugar tax, per favorire società per azioni che non hanno sede neanche in Italia. È solo grazie al Pd che sono stati salvati gli italiani dai 23 miliardi della Salvini Tax e che si mette in campo il taglio delle tasse ai lavoratori da oltre 3 miliardi”. I renziani non demordono. Le microtasse “provocano un disastro occupazionale“, dice la ministra di Iv Teresa Bellanova, che alle accuse del Pd replica: “Dividere i lavoratori è da miserabili”.



Tutti contro tutti sugli ultimi “spiccioli” della manovra

Secondo alcune fonti, il ministro dell’Economia, il dem Roberto Gualtieri, avrebbe portato al tavolo la possibilità di reperire nuove risorse (tra i 400 e i 500 milioni). Ma i piddini si sarebbero opposti all’idea di utilizzarle tutte, come chiede Renzi, per azzerare la plastic tax e la sugar tax. E la riunione è stata nuovamente interrotta. Italia viva dal canto suo, ha accusato i democratici di ostacolare la proposta di cancellare le microtasse per non fare un favore a Renzi. Il M5S, che a quanto pare stamane non avrebbe preso parte allo scontro, chiede di usare le nuove risorse per i contratti dei Vigili del fuoco.

Black Brain

Il vertice riprenderà nel pomeriggio. Staremo a vedere chi la spunterà. Ma né i renziani né Pd-M5S intendono tornare sui loro passi (anche se, come tutti sanno, la legge di Bilancio andrà approvata per forza).

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta