Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 mag – “Ringrazio Draghi che ha rimesso a posto chi come Letta vuole togliere soldi agli italiani“: Matteo Salvini soffia sul fuoco della polemica dopo che il leader del Pd ha proposto una tassa di successione, subito stoppato dal premier. “Mi stupisce che con tanti italiani in difficoltà ci siano Enrico Letta e il Pd che pensano a nuove tasse“, dice il leader della Lega parlando con i cronisti al quotidiano punto stampa in largo San Luigi dei Francesi a Roma.



Salvini: “Ringrazio Draghi che ha rimesso a posto chi come Letta vuole togliere soldi agli italiani”

“Ringrazio il presidente Draghi che ha rimesso al proprio posto quelli che, invece di restituire soldi agli italiani, pensano di toglierglieli. Questa è l’ultima delle cose da fare“. “L’importante è abbassare le tasse – aggiunge Salvini commentando l’affermazione di Draghi sulla necessità di mantenere il principio della progressività fiscale – sono assolutamente d’accordo. Capisco che Letta sia abituato ai salotti bene di Parigi ma pensare di introdurre nuove tasse o di aumentare quelle esistenti è una cosa fuori dal mondo”.

Draghi a Letta: “Non è il momento di prendere soldi dai cittadini ma di darli”

Draghi dal canto suo, ieri ha subito respinto la proposta del segretario dem. “Non ne abbiamo mai parlato – è il commento del premier -. Ma ho detto più volte che questo non è il momento di prendere soldi dai cittadini italiani ma di darli. E per quanto riguarda la riforma del fisco è stato un errore procedere a pezzettini”. E se il M5S è rimasto in silenzio (viste le trattative con i dem per le prossime elezioni amministrative), si sono schierati con Draghi, oltre al centrodestra, anche Italia Viva e gli ex renziani rimasti nel Pd, a partire da Andrea Marcucci. Invece, come la Lega, anche Forza Italia ribadisce che finché sarà al governo non ci sarà alcun aumento delle tasse.

FdI all’attacco dei dem: “Patrimoniale, ddl Zan, Ius soli, ecco le loro priorità”

“Il presidente Draghi, con la sua risposta a Enrico Letta, ha dimostrato di essere una persona di buon senso. Il segretario Pd, appena tornato da Parigi, ha ritenuto che i principali problemi di cui si debba parlare sono lo Ius soli e la patrimoniale con cui vessare gli italiani“. Così il deputato di Fratelli d’Italia Andrea Delmastro, ospite della trasmissione L’Aria che Tira in onda su La7. “Queste – conclude – sono le priorità della sinistra di oggi che volta le spalle ai lavoratori e alle imprese italiane”. “A ognuno le sue priorità”, scrive Giorgia Meloni su Twitter, dove mette a confronto le esigenze del Pd (“patrimoniale; ddl Zan; Ius soli”) a quelle di FdI:”Stop oppressione fiscale per cittadini e aziende; abolizione del coprifuoco e riapertura di tutte le attività; blocco dell’immigrazione clandestina”.

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Mandate Letta in pensione anticipata e richiamatelo quando sarà il momento di prenderli, i soldi.

Commenta