Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 set – Ma quale green pass, certificazioni e controlli vari, la Norvegia riapre tutto e torna alla normalità. Come annunciato dal primo ministro Erna Solberg, nella nazione scandinava domani verranno eliminate tutte le restrizioni anti Covid. Via anche il cosiddetto distanziamento sociale e avanti con la riapertura dei locali notturni come le discoteche. Mentre bar e ristoranti torneranno alla piena capienza. Non solo, anche le limitazioni previste per i viaggi saranno allentate e il governo non sconsiglierà più i cittadini di viaggiare al di fuori dell’Europa.



La Norvegia torna alla normalità

“Sono passati 561 giorni da quando abbiamo introdotto le misure più dure in Norvegia. Ora è giunto il momento di tornare a una normale vita quotidiana”, ha dichiarato il premier norvegese. “In breve, ora possiamo vivere normalmente”. Tutte le limitazioni verranno revocate in Norvegia a partire quindi da domani 25 settembre, sulla falsa riga di quanto già deciso dalla Danimarca che le ha rimosse dallo scorso 14 settembre. Il governo di Copenaghen aveva pure eliminato il green pass (coronopas, come viene chiamato dai danesi), certificato mai introdotto in Norvegia. Dallo scorso primo settembre in Danimarca nessuno deve più esibire il lasciapassare per accedere alla gran parte dei luoghi pubblici.

Vaccinato totalmente il 67% della popolazione

L’Istituto di Sanità pubblica norvegese ha reso noto che circa il 67% della popolazione è totalmente vaccinato e il 76% dei cittadini ha ricevuto almeno una dose del vaccino anti Covid. Percentuali simili a quelle italiane, con il governo norvegese che a differenza di quello guidato da Mario Draghi opta per il ritorno alla normalità. Una differenza sostanziale.

Le autorità sanitarie di Oslo spiegano poi che, nonostante la revoca delle misure restrittive, ovviamente coloro che contrarranno il Covid dovranno comunque mettersi in isolamento per evitare la diffusione del virus. E alcune restrizioni, rende noto il governo, resteranno in vigore per coloro che arrivano in Norvegia da Paesi considerati ad alto tasso di infezioni.

Eugenio Palazzini



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. La Norvegia torna ad una normalità impossibile per una Italia contaminata dal prevalere di “microbi” di ogni genere,specie e tipo.

Commenta