Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 31 ott – “So’ fascisti, è vero, ma tante volte dovremmo imitare CasaPound per il loro modo di stare in mezzo alla gente“. L’elogio al movimento della tartaruga frecciata e la conseguente richiesta di imitazione da parte del suo partito è arrivato da chi meno te lo aspetti, ovvero dal senatore del Pd Bruno Astorre. In realtà si tratta di un’affermazione che di per sé non dovrebbe suscitare neanche troppo scalpore, visto che è lapalissiano l’operato di Cpi tra “la gente” e al contempo il distacco dalla realtà del Partito Democratico.
Ma in modo altrettanto prevedibile la dichiarazione di Astorre ha scatenato una bufera a sinistra e in particolare nel Pd. “A forza di essere subalterni agli argomenti della destra si finisce per parlare bene di Casapound”, ha detto Claudio Mancini sfidante di Astorre come candidato alla segreteria regionale (per il Lazio) del partito. “Spero davvero che Bruno Astorre voglia smentire le dichiarazioni riportate da Tuscia Web e pubblicate sulla sua pagina fb. Perché è evidente che chi dice che dobbiamo prendere esempio dai fascisti, non può fare il segretario regionale del PD”, ha poi affermato il parlamentare Pd Luciano Nobili.
Ovviamente, anche in questo caso in modo del tutto prevedibile, l’incauto (troppa onestà intellettuale non pare di casa a sinistra) senatore ha provveduto prontamente via Facebook a rettificare la sua uscita passando a una consueta reazione scomposta pur di farsi perdonare: “Il mio ragionamento è stato evidentemente più ampio e articolato e la mia iperbole su Casapound era da incorniciare con virgolette enormi. Considero Casapound un’organizzazione nazi-fascista, che andrebbe chiusa e messa al bando perché è una fabbrica di odii. Il mio riferimento, che capisco possa aver offerto una lettura sorprendente del ragionamento espresso a Viterbo, era relativo alla presenza quotidiana tra le persone. Il Pd, come è stato denunciato da più parti in questi anni, ha dato troppo l’impressione di andare col cachemire e meno con le scarpe impolverate a fianco delle persone”. Dall’imitazione alla messa al bando, che simpatico cortocircuito da torcicollo. Perdonatelo, sapeva quello che diceva ma non ha saputo tenere botta. E’ troppo chiedere.
Eugenio Palazzini



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Il problema del pd è che anche se volesse fare come Casapound andando nei quartieri popolari rischierebbero, come già avvenuto,di venire insultati per come hanno ridotto il popolo italiano

Commenta