Roma, 8 mag – E’ stata letteralmente assediata, ricoperta dagli insulti e dalle urla dei cittadini infuriati. Quella di oggi non è stata una tranquilla passeggiata per Virginia Raggi a Casal Bruciato. Il sindaco di Roma si è recato nel popolare quartiere romano per portare la sua personale solidarietà alla famiglia rom di 14 persone a cui è stato assegnato un alloggio popolare. Da due giorni i residenti del quartiere insieme ai militanti di CasaPound sono sul piede di guerra, denunciando la corsia preferenziale in graduatoria – a scapito dei romani – di cui godono i rom che decidono di abbandonare i campi (notizia confermata da alcuni consiglieri comunali M5S).

Il video dell’uscita della Raggi

Già ieri la presidente pentastellata del Municipio, Roberta Della Casa, era stata duramente contestata dai residenti, oggi è toccato alla “sindaca” Virginia Raggi. “Vergognati! Buffona! Non sei la nostra sindaca, portateli a casa tua” sono stati gli insulti più frequenti pronunciati dai cittadini, che non hanno digerito la presa di posizione del Campidoglio sulla questione. A fatica e solo con una pesante scorta della polizia il primo cittadino di Roma è riuscito a raggiungere l’auto.

Video pubblicato da Repubblica

Con i rom senza se e senza ma

“Questa famiglia risulta legittima assegnataria di un alloggio”, ha detto la Raggi. “Ha diritto di entrare e la legge si rispetta. Siamo andati a conoscerli e sono terrorizzati. Abbiamo avuto modo di far conoscere questa famiglia ad alcuni condomini. Chi insulta i bambini e minaccia di stuprare le donne forse dovrebbe farsi un esame di coscienza. Non è questa una società in cui si può continuare a vivere”. Fin dai primi momenti della protesta la Raggi aveva condannato i cittadini e gli esponenti di CasaPound, definiti dei “delinquenti”.

Davide Romano

4 Commenti

  1. La Raggi mente sapendo di mentire.Il soggetto che i pennivendoli dicono aver detto” stuprare” alla zingara ha in realtà detto “fai schifo” ma il 5 stelle oramai sono alla falsificazione della realtà e al reato di abuso della credulità popolare.Questo al fine di continuare a servire poteri occulti anche stranieri e di mantenere le loro poltrone redditizie da cui cercheranno di non staccarsi piu’, alla faccia dei poveri e disoccupati italiani

Commenta