Il Primato Nazionale mensile in edicola

Tel Aviv, 27 feb – Israele vieta l’ingresso agli italiani per arginare i contagi da coronavirus. Dopo il secondo caso registrato nel Paese, il ministro dell’Interno, Aryeh Deri, ha annunciato che firmerà un’ordinanza che proibisce l’arrivo di cittadini italiani o di altri cittadini stranieri con voli dall’Italia. “Non abbiamo scelta – ha spiegato, citato dai media – il virus si è sparso in Italia“. Per i cittadini israeliani, invece, sarà possibile rientrare ma dovranno sottoporsi a 14 giorni di quarantena.
La decisione è arrivata dopo che il ministero della Salute israeliano ha confermato il secondo caso di coronavirus nello Stato ebraico, un uomo tornato proprio dall’Italia. Il paziente è stato trasferito in isolamento all’ospedale Sheba, vicino Tel Aviv.

Come si legge sul sito di Ynet, l’uomo, di cui non sono state fornite le generalità, ha iniziato a presentare sintomi febbrili da ieri. Le autorità sanitarie hanno fatto sapere che controlleranno chiunque è entrato in contatto con l’uomo una volta rientrato in Israele. In precedenza due cittadini israeliani erano risultati positivi al tampone coronavirus dopo la crociera sulla Diamond Princess. Erano stati posti in quarantena a Sheba e ora sono in buone condizioni di salute. Israele quindi va ad aggiungersi a una serie di Paesi che hanno bloccato le frontiere agli italiani a causa dell’epidemia da coronavirus.

Ludovica Colli

3 Commenti

  1. ….tutti gli italiani, sorpresi in Israele, saranno chiusi in quarantena e marchiati..Si prevede una nuova linea di paralumi e fodere in pelle..

Commenta