Roma, 30 apr – Luigi Di Maio ne tenta un’altra e si rivolge direttamente (e solamente) a Matteo Salvini, dopo aver ricevuto il rifiuto da parte di Renzi a ragionare di un eventuale accordo di governo Pd-M5S: “A questo punto – scrive Di Maio su Facebook – non c’è altra soluzione, bisogna tornare al voto il prima possibile, poi ovviamente deciderà il presidente Mattarella. Tutti parlano di inserire un ballottaggio nel sistema elettorale ma il ballottaggio sono le prossime elezioni quindi io dico a Salvini, andiamo insieme a chiedere di andare a votare e facciamo questo secondo turno a giugno. Facciamo scegliere i cittadini tra rivoluzione e restaurazione”. Per adesso nessuna esplicita risposta da parte del leader della Lega che ha però postato un “due di picche” su Facebook rivolto direttamente al Pd e a Di Maio.

Nel frattempo, mentre il Pd si spacca e il segretario reggente Martina si scaglia contro Renzi, dopo il successo del centrodestra in Friuli torna a parlare anche Berlusconi, proponendo di nuovo un esecutivo formato dalla coalizione Fi, Fdi e Lega (che però come ben noto non ha i numeri). “Il centrodestra unito – ha detto Berlusconi – si conferma vincente e accresce ancora i suoi consensi. Questo conferma una volta in più che siamo non soltanto la prima coalizione del Paese, ma anche quella più in sintonia con gli umori e le esigenze degli elettori. Sul piano politico complessivo questa è una ragione in più per affidare al centrodestra la guida del governo nazionale“. Gli italiani stanno “rapidamente abbandonando” i Cinque Stelle – ha poi dichiarato il leader di Forza Italia – e questo “conferma ancora una volta che i grillini sono considerati del tutto inadatti a governare, sia una regione, sia a maggior ragione l’intero Paese”.

Alessandro Della Guglia

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here