Il Primato Nazionale mensile in edicola

Macerata, 26 apr – E fu così che piazza Battisti a Macerata si trasformò in piazzale Loreto, 73 anni dopo. Grazie al beneplacito del Comune, i collettivi antifascisti maceratesi hanno cioè approntato un fantoccio di Benito Mussolini appeso a testa in giù: una “pignatta” che i bambini potevano colpire con un bastone. Una volta rottasi la testa, sono fuoriuscite delle caramelle come premio, mentre i più grandi hanno poi preso a calci il fantoccio. Una scena lugubre da “macelleria messicana” che dimostra, una volta di più, che il Giorno della Liberazione offre il destro ai soliti noti dell’antifascismo per soffiare sul fuoco dell’odio politico.

Il post del vicesindaco di Macerata Stefania Monteverde, presente in piazza ma immobile di fronte al macabro spettacolo

Il macabro evento è stato organizzato dalla Palestra Popolare Macerata e dal Collettivo Antifa locale, i quali hanno potuto contare sull’appoggio del Comune. In piazza era infatti presente anche il vicesindaco Stefania Monteverde, che non ha fatto nulla per impedire che andasse in scena la pignatta antifascista, a cui hanno partecipato dei minori ignari del significato di quel “gioco”. E questa vergogna viene pudicamente definita dalla Monteverde come «un pezzo dell’Italia democratica, antifascista, antirazzista». La Monteverde, senza il minimo senso della vergogna, si è anche detta «contenta che i bambini vedano questo». A tutto ciò non ci sta invece la sezione maceratese di CasaPound: «In piazza Battisti il Collettivo antifà e la Palestra popolare mettono in scena un gioco macabro e osceno: fantoccio del Duce a testa in giù, con dei bambini che lo prendono a bastonate e a calci in testa, totalmente inconsci del vero significato di questo scempio! Questa è la NON violenza di Macerata e della sua Giunta? Questo è ciò che insegnano ai più piccoli? Esattamente lo stesso metodo di addestramento che usa l’Isis!».
Oltre al fantoccio del Duce, è stato anche esibito un manichino in maglietta nera e croce celtica sul petto, che potrebbe rappresentare Luca Traini, il “pistolero” di Macerata, oppure un generico neofascista. In questa grande scorpacciata antifascista, la Palestra popolare ha anche organizzato incontri di pugilato e sono state affisse tavole ingrandite contro i «rigurgiti neofascisti» di Zerocalcare, il fumettista dei centri sociali romani che gioca a fare l’artista antisistema, ma poi disegna per il settimanale dei “padroni”. Insomma, tanto per far capire che il 25 aprile non appartiene all’Italia e agli italiani, ma solo ai rimasugli di una fazione politica che vive solo di odio e di coperture istituzionali ben poco “antagoniste”.
Federico Pagi



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

27 Commenti

  1. Ben che vada sono solo idiozie, altrimenti una bella zappa sui piedi degli antifascisti a favore dei partiti dotati ancora di buon senso come, appunto, Casapound.
    Ride bene chi ride ultimo…

  2. Io la trovo grandiosa è la giusta risposta alla stupidagine di casa pound e imbecilli simili.fascisti andate tutti in svizzera come stava cercando d i fare il vostro eroe mentre l’Italia veniva devasta dai tedeschi in ritirata

    • un altro ignorante di storia. non voglio offenderti perché non meriti nemmeno l’offesa. Ignorante intendilo nel senso di ignorare la storia. studia va… poi forse usciranno dalla tua bocca idee non idiozie

      • Illuminami tu allora visto che sai la storia?Quando hanno catturato mussolini dov’era?che vestiti portava?chi aveva appresso?Dove si stava dirigendo?La storia ufficiale dice che era travestito da soldato tedesco e stava scappando insieme a claretta petacci(mentre la sua famiglia era a casa sua alla mercè di possibili vendette)su di un camion di soldati tedesci e stava andando in svizzera o magari germania.Poi mi rendo conto che la storia alternativa lo vuole con l’alabarda spaziale mentre combatte i robot mandati da vega.

      • E allora professorone pensavo fossi fuori per il ponte invece magari stai facendo qualche conferenza sull’argomento in giro per il mondo.Attendo ancora che mi illumini sulla storia della morte di mussollini e la sua cattura.Posso credere che dove che dai dell’ignorante la capra sei tu e sei tornato alla tua inutile e triste vita perchè hai trovato uno che conosce la storia ed hai imparato qualcosa sul tuo eroe?che patetico deve essere svegliarsi e rendersi conto di essere una nullità ignorante come la zappa….

      • guarda spero davvero per te che tu abbia 15 anni circa perchè io che di anni ne ho 40 se mi svegliassi la mattina e rileggessi una cosa del genere mi vergognerei sinceramente.e non perchè mi auguri di avere un tumore ma perchè è un modo di rispondere tipico dei bambinetti stupidi…spero tu non sia padre…

    • Vattene a fanculo te in Svizzera, povero coglione ,che l’Italia non ti appartiene perchè stai con chi la ha svenduta a stranieri

      • visto che parli di “vendite” tu sarai sicuramente tra quelli che amano gli stranieri quando per 4 lire si prendono cura degli anziani che voi non volete curare,o magari quando per 30 euro te le carichi in macchina(magari minorenni) e le stupri con l’illusione che quella povera figlia si venda per 30 euro per strada liberamente

      • intendi per venderla agli stranieri tipo mussolini con i tedeschi dando cosi vita alle fosse ardeatine i massacri di pedascala e marzabotto?

  3. Partigiani 1 imboscati vigliacchi italianucci inutili 9, a fine guerra partigiani 10 … questo diceva mio nonno. E lui, da partigiano, qualche proiettile e legnata se la prese ?!

  4. x non avere censurato il commento cosa devo fare, venire a Roma, via Pantaleoni 33 a trovarvi quando uscite ? Grazie, giornalistucoli di parte e del cazzo ?!

    • Marchino sei un cretino, non lo vedi che non ti hanno censurato??.Continua a leccare il culetto di chi ci ha colonizzato,quelli stranieri stessi che hanno armato quel deficiente di tuo nonno contro i suoi concittadini e connazionali

  5. Al di là del gesto vergognoso, sono proprio ridotti male se questo è il massimo che i loro cervellini riescono ad esprimere ben 73 anni dopo.

  6. Fingono di appendere a testa in giù il Duce e si lsciano docilmente fare a pezzi dai nigeriani. Contenti loro…

  7. Hanno dimostrato ai loro figli come hanno “combattuto” contro i cadaveri gli infami e i vigliacchi senza onore e senza palle. Adesso dei tossici balordi che non sanno nemmeno la differenza tra la destra e la sinistra ( come direzione ) cosa dovrebbero capire su giusto e sbagliato?! Hanno anche loro il cervello da bambino … non oltre i 5 anni!

  8. Il bello è che Macerata fu una delle city più fasciste d’Italia e sicuramente troppi parenti di questi imbecilli collettivi anti fascisti della domenica, furono a suo tempo fascisti!!! Quindi la situazione è tragicomica, in quanto rappresenta un paese idiota.

Commenta