Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 15 mar – Un cittadino colombiano di 24 anni e residente in città è stato fermato per l’aggressione alla coppia di fidanzati di Milano. I carabinieri della compagnia Milano Porta Monforte lo hanno fermato nella notte in via del Turchino, zona Calvairate, periferia sud della città. Nel pomeriggio di ieri nella zona era stata ritrovata l’auto dei due ragazzi, che il sudamericano aveva usato per la fuga dopo aver picchiato il ragazzo e violentato la fidanzata.
Ha percorso circa 5 chilometri dal luogo dell’aggressione il 24enne colombiano, che nella notte di lunedì ha aggredito la coppietta che si era appartata nei pressi di via Chiopin. Dopo aver visto l’auto fermarsi in un posto isolato si è avvicinato, armato di coltello e pistola, come hanno riferito le vittime ai carabinieri. Li ha fatti scendere dall’auto e li ha derubati. Ha preteso che il ragazzo gli desse il codice del bancomat, e al suo rifiuto lo ha pestato a sangue. Poi si è accanito sulla 193nne, abusando di lei davanti agli occhi del fidanzato, tenuto a distanza con l’arma. Poi scappa sulla Fiat Punto dei due giovani.
Su come siano andare realmente i fatti gli inquirenti stanno ancora cercando di fare chiarezza. Il racconto dei fidanzati è tutt’ora al vaglio, essendo loro ancora terrorizzati. Le vittime sotto choc riescono ad arrivare alla vicina e più trafficata via Ripamonti, dove alla fermata del tram chiedono aiuto. Arrivati i soccorsi, i due descrivono il loro aggressore come un uomo dai tratti “sudamericani”, fuggito in direzione del centro.
Da giorni i carabinieri visionavano le telecamere di sicurezza della zona che hanno permesso di stringere il cerchio su di lui. Una volta ritrovata l’auto dei due fidanzati, i rilievi effettuati sono stati utili per fornire ai militari elementi utili a risalire alle generalità dl colombiano, che è stato fermato nella notte.
Anna Pedri
 



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta