Il Primato Nazionale mensile in edicola

Lecce, 9 apr – Tragedia sfiorata a Lecce. Una coppia di genitori si scatta un selfie, e il passeggino con il loro bambino finisce in mare. Solo la prontezza di un passante che ha assistito alla scena e si è gettato in acqua ha evitato che una distrazione si trasformasse in una tragedia.
Siamo sul lungomare di Porto Cesareo, una delle perle del Salento. La giornata è tersa, la primavera ha ormai fatto capolino e il sole rende il paesaggio lo sfondo ideale per immortalare un pomeriggio passato in riva al mare. Per il papà, insegnante di professione e appassionato di fotografia per hobby, quale occasione migliore per fermare un momento di serenità famigliare? Detto fatto. I due si mettono in posa, estraggono il loro cellulare e cercano l’inquadratura migliore, che riesca a catturare lo spettacolo del porto con le sue imbarcazioni e sullo sfondo l’Isola dei Conigli.
Ma i due genitori, presi dalla foga dello scatto perfetto, si sono distratti e non hanno pensato a mettere il freno al passeggino con il loro neonato. Un colpo di vento di quelli che solo il mare di primavera conosce ha fatto il resto, insieme all’assenza di un muretto di sicurezza che separa il molo dall’acqua.
Poteva essere una tragedia, ma un passante ha assistito attonito alla scena e quando ha visto che nel passeggino c’era un bambino scaraventato dalla banchina del lungomare nelle acque di Porto Vecchio, non ci ha pensato due volte e si è tuffato. Il pupo è rimasto illeso, anche se la caduta in mare gli ha procurato tanta paura. I genitori non si erano accorti di nulla e solo quando hanno visto che l’uomo si era gettato in acqua hanno realizzato cosa fosse successo e hanno chiamato il 118.
Anna Pedri



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta