Il Primato Nazionale mensile in edicola

Genova, 28 mag – Marco Bucci, sindaco di Genova, è intervenuto in consiglio comunale sui fatti di giovedì scorso quando durante il comizio di CasaPound i manifestanti antifascisti hanno cercato, con la violenza, di bloccare la manifestazione. A questa azione è seguita la reazione della polizia.

“Genova è contro la violenza”

“Noi, come città di Genova, aborriamo la violenza, non vogliamo più vedere la violenza e tutti quelli che si propongono di venire a Genova a fare violenza gli diciamo andatevene a casa vostra o andatevene via, perché noi non li vogliamo” dichiara Bucci a fronte di una richiesta di “chiarimenti” da parte della minoranza del consiglio comunale, a targa Movimento Cinque Stelle, sui fatti intervenuti in piazzale Corvetto la scorsa settimana. Bucci ne ha approfittato per augurare la pronta guarigione a Stefano Origone, giornalista di Repubblica malmenato dopo essere stato coinvolto in una carica delle forze dell’ordine. A tal proposito, Bucci aveva sentenziato in un primo momento che “Se uno è lì, è lì”. Il significato delle parole del sindaco di Genova erano chiare: se si lavora in mezzo ad una situazione di tensione, è possibile trovarsi coinvolti nella violenza che ne scaturisce. Naturalmente, le sue parole sono state accolte con sdegno: così ribadisce che quanto detto è stato “completamente travisato“. “Forse non abbiamo ancora fatto tutto il possibile” dichiara Bucci parlando della gestione dell’ordine pubblico in occasione del comizio di CasaPound “chiederò al comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica di tenere fuori dalla città i violenti perché Genova non se le merita”.

“Ho visto altri andare contro CasaPound”

“Se io venissi dalla luna, e qualcuno potrebbe dire che è così, arrivassi a Genova e osservassi cosa è successo, io direi che nessuno ha visto nessuno di CasaPound andare contro la polizia o usare violenza” sostiene inoltre il Sindaco. “Io ho visto altre persone andare contro CasaPound e usare violenza” conclude. Ai consiglieri del Comune che hanno citato “grossi errori”, Bucci ha risposto: “Ho fatto quello che il sindaco doveva fare, e continueremo a fare così, in aggiunta ci sarà una presa di posizione netta, chiara ed efficace contro tutti i violenti, da qualunque parte essi siano che vogliono venire in città, li lasceremo fuori”.

Ilaria Paoletti

Commenta