Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 10 apr – Inizierà giovedì il secondo giro di consultazioni del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la formazione del nuovo governo. Il primo giorno dovrebbero salire al Colle le forze politiche (chiuderà il giro sempre il M5S) e venerdì i presidenti delle Camere e il presidente emerito Giorgio Napolitano. Il centrodestra conferma che si presenterà da Matterella con un’unica delegazione.
Intanto è confermato che il Documento economico finanziario slitta al prossimo governo. Oggi scadevano i termini per presentarlo alle Camere, per cui il Def sarà discusso dal nuovo esecutivo, consultazioni permettendo.
Il documento può slittare ancora “due-tre settimane”: se oltre questo periodo (2 maggio scadenza ultima) non ci fosse ancora il nuovo governo allora toccherebbe a Gentiloni inviare a Bruxelles un Def a politiche invariate. Ma attenzione, una volta insediatosi il nuovo governo, andrà trasmesso il documento programmatico, con le politiche economiche pianificate e soprattutto le coperture per attuarle.
La scadenza del Def ed altri appuntamenti importanti, come il Consiglio europeo di giugno, sono due delle ragioni che Mattarella terrà presenti nell’iter della formazione di un nuovo esecutivo. Il tempo inizia a stringere.
Adolfo Spezzaferro



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta