Roma, 29 giu – La partita nel centrodestra si giocherà alle Europee dell’anno prossimo, quando Silvio Berlusconi molto probabilmente si candiderà nel tentativo di risollevare le sorti di Forza Italia e recuperare terreno rispetto alla Lega, che sta fagocitando l’intera coalizione. Ecco perché il Cav sceglie proprio il fronte europeo per attaccare l’alleato Matteo Salvini. In una lettera pubblicata oggi sul Corriere della Sera, Berlusconi conferma la sua collocazione tra i popolari europei del Ppe, e avverte il vicepremier che è pericoloso allearsi con i Paesi del gruppo di Visegrad e soprattutto con Viktor Orban, il premier ungherese anti-immigrazione. Dal canto suo, Salvini, in un’intervista a Libero auspica, per le elezioni dell’anno prossimo, un’Europa a guida sovranista. Fronti opposti, insomma.
“Se può essere giusto battere i pugni sul tavolo, anche a difesa della dignità nazionale, la politica estera del nostro Paese non può ridursi ad un’esibizione muscolare che non saremmo neppure in grado di sostenere”, scrive Berlusconi sul Corsera. “Senza l’Europa, o contro l’Europa, i problemi si aggravano, non si risolvono. I nostri governi, posso dirlo per esperienza diretta, hanno ottenuto buoni risultati in Europa soprattutto quando hanno saputo convincere, coalizzare, costruire alleanze”.
“Non tutti coloro che sembrano difendere i nostri stessi principi sono in realtà nostri alleati – spiega il leader di Forza Italia – Sarebbe ingenuo per esempio pensare che possano esserlo, su questo tema, i Paesi del gruppo di Visegrad, o la Csu tedesca, che hanno per obbiettivo non la difesa delle frontiere europee, ma quella delle loro frontiere nazionali. Questo significherebbe rimandare i migranti, nella maggior parte dei casi, proprio in Italia“.
La pensa in maniera diametralmente opposta il leader della Lega: “Cambiare le regole, non solo sugli immigrati, anche sui trattati, le banche, l’agricoltura. Nel 2019 ci saranno le elezioni, mi auguro che salti l’inciucio democristiano-socialista e a Bruxelles il primo partito diventi quello sovranista. Vedo questa possibilità“.
Quanto al suo rapporto con il premier ungherese Orban, il ministro dell’Interno afferma: “L’ho sentito giusto ieri, siamo in perfetta sintonia. Il problema non è ripartire gli immigrati ma non farli partire: la nostra intesa è su questo e la minaccia italiana alla Ue di non finanziare più Erdogan, per la nostra parte, e riaprire il fronte migratorio dell’Est, stoppato attualmente dalla Turchia che stipendiamo, è reale e siamo pronti a portarla fino in fondo. Ho lavorato in Europa anni, so che se non alzi la voce non ti ascoltano. Ora ci danno retta solo perché si sono accorti che questo governo fa sul serio. A Conte prima che partisse (per il Consiglio europeo, ndr) ho detto solo una cosa: ‘l’Italia non è in vendita, non siamo più disposti a farci carico di un esodo epocale in cambio di sconticini’. Dobbiamo spendere soldi in Africa e creare sviluppo laggiù. La Francia si dà tante arie ma depreda l’Africa, e la guerra in Libia, scatenata da Parigi per i propri interessi, ne è solo l’esempio più eclatante“.
Orban? Da una vita governa in Europa, con il Partito popolare europeo, è alleato della Merkel e di Berlusconi“. Ha ribadito Salvini a Circo Massimo, su Radio Capital. “Orban, ha difeso il lavoro della sua gente – ha ricordato il vicepremier – cosa che dovrebbe fare qualsiasi leader di destra o di sinistra“.
Infine, il ministro dell’Interno in merito ai rapporti con Berlusconi ha ricordato che “ci siamo presentati insieme e abbiamo vinto in tanti comuni. Con il Movimento 5 Stelle c’è un contratto di governo, non un’alleanza”.
Adolfo Spezzaferro

3 Commenti

  1. A Berlusconi, per farlo cadere da premier nel 2011, i globalisti della dittatura finanziaria fecero crollare in pochi giorni del 40% il valore delle azioni dei suoi gruppi. Da allora si è allineato e non osa piu’ presentare opinioni autonome o sovraniste.Magari si togliesse di torno e lasciasse spazio ai restanti in forza italia, dato che se resta si avvicinano allo 0,1%

  2. Con fascistica rapidità invitiamo il vetusto “tomber de femme ” a togliersi dai coglioni……..le vetuste sfere celesti. Auguri.

Commenta