Roma, 27 giu – La Germania di Joachim Loew, campione del mondo in carica, perde per 2-0 contro la già eliminata Corea del Sud ed esce incredibilmente dai Mondiali di Russia 2018, non superando neanche la fase a gironi (anche perché per passare avrebbero dovuto vincere, visto che la Svezia ha vinto 3-0 contro il Messico).
Partita da dimenticare per i tedeschi che nel secondo tempo si sono spenti e hanno preso due gol a fine partita (Kim Young-Gwon al 93′, Son al 96′). Finisce così il Mondiale per la Germania: con due sconfitte e una sola vittoria, all’ultimo posto nel girone F.

Nell’altra partita, invece, la Svezia di Andersson asfalta il Messico di Osorio, con un netto 3-0 frutto delle reti di Augustinsson, primo gol in nazionale, di Granqvist su calcio di rigore e dell’autogol di Alvarez. Con questa vittoria gli scandinavi agganciano in vetta alla classifica proprio i messicani e vincono pure il girone F per via dello scontro diretto vinto. Il Messico, però, si qualifica lo stesso come seconda del girone e deve ringraziare la Corea del Sud che ha appunto onorato il Mondiale sconfiggendo i campioni in carica.

Alberto Palladino

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteMalta alla fine cede: Lifeline attraccherà nel pomeriggio. Ma verrà sequestrata
Prossimo articoloEsclusiva: il primo capitolo di “Fashion Mafia”, pulp ironico tra soldi, sesso e botte da orbi
Alberto Palladino
Nato a Roma, classe 1987. Studia Scienze storiche e cooperazione internazionale all’università Roma 3 e da qualche anno ha iniziato a percorrere la strada professionale del reporter. Fino ad oggi, nonostante le difficoltà che incontra chi lavora in questo settore da indipendente, è riuscito a coprire alcuni degli scenari di crisi più importanti di questi ultimi anni provando a raccontare, fra gli altri, la secessione in Ucraina e la guerra antiterroristica in Siria. Collabora con importanti testate nazionali e straniere. Ha realizzato reportage dal Kosovo, embedded con la missione italiana, dall’Azerbaijan e dai luoghi di eventi importanti e tragici come gli attacchi di Parigi. Ha collaborato alla realizzazione di progetti umanitari con la onlus Solidarité Identités e la onlus Popoli in molti dei Paesi da cui poi ha scritto per questa testata: Kosovo, Birmania, Siria. Ha viaggiata nella Siria devastata dal terrorismo scattando foto e aiutando i bisognosi, sublimando al massimo la sua vocazione. Per il Primato Nazionale anima la redazione esteri e propone i suoi scatti fotografici per far aprire gli occhi ai lettori, perché è persuaso che nel mondo di oggi non è più sufficiente guardare, bisogna vedere.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here