Madrid, 11 giu – Il governo spagnolo ha deciso di accogliere l’Aquarius, la nave con oltre 600 migranti a bordo oggetto della disfida tra Italia e Malta. Il primo ministro socialista Pedro Sanchez si presenta così, vestendo subito i panni del buon samaritano nella galassia della sinistra europea alla deriva. Sanchez ha infatti annunciato che la Spagna è pronta a far attraccare la nave carica di clandestini nel porto di Valencia.
E’ di fatto una netta vittoria politica di Matteo Salvini, che ha centrato l’obiettivo di non far passare più l’Italia come unico agnello sacrificale dei flussi migratori. Una mossa, quella di attaccare il menefreghismo del governo maltese, che ha suscitato da subito, come prevedibile, una ridda di polemiche ma che ha ottenuto il risultato di evitarci l’ennesimo sbarco di clandestini sulle nostre coste. Prova ne è che il neo ministro dell’Interno proprio oggi era tornato sul tema caldo dei migranti dopo le polemiche di ieri, ribadendo la linea del governo italiano: “Oggi – ha scritto su Twitter il leader della Lega – anche la nave Sea Watch 3, di Ong tedesca e battente bandiera olandese, è al largo delle coste libiche in attesa di effettuare l’ennesimo carico di immigrati, da portare in Italia. L’Italia ha smesso di chinare il capo e di ubbidire, stavolta c’È CHI DICE NO.#chiudiamoiporti”. I porti li ha aperti così la Spagna di Sanchez, ansiosa evidentemente di fare da contraltare a chi ha deciso di non cedere più ai ricatti.
“È necessario, stavolta, che tutti comprendano che il diritto internazionale non può prevedere un’Italia abbandonata a se stessa. Noi salveremo sempre le vite umane, ma Malta è la spia di un’Europa che deve cambiare”, scrive su Twitter il ministro pentastellato delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli. Il M5s ha quindi sposato in pieno la linea Salvini, evitando di generare un’immediata frattura nell’esecutivo tanto auspicata dall’opposizione a guida Pd. E il sindaco grillino di Livorno, Filippo Nogarin, si è affrettato al contempo a rimuovere il post Facebook in cui si diceva pronto “ad accogliere la nave Acquarius con il suo carico di 629 vite umane”. Anche in questo caso si tratta di una vittoria di Salvini, che sta obnubilando l’ala “più di sinistra” del M5s.
Eugenio Palazzini

3 Commenti

  1. Grandissimo Salvini! Essendo difficile espellerli in fretta, almeno non vanno fatti entrare dato che pesano sulle spalle degli italiani ridotti alla fame dal pd e i suoi burattinai dittatori finanziari stranieri.La Spagna oramai sembra prossima alla fine ed è il caso di non avere niente in comune con chi è favorevole alle invasioni.La sindaca di sinistra di Barcellona circa un anno fà addirittura disse” è meglio accogliere immigrati che turisti”!!!

  2. Speriamo davvero che su questo punto il governo tenga duro: vogliamo far diminuire la spesa pubblica? Partiamo da qui.

Commenta