Roma, 11 nov – Liliana Segre è il personaggio del momento, adesso la vogliono anche al Quirinale. “Vogliamo far partire da qui, da questo convegno, la proposta di candidare Liliana Segre alla presidenza della Repubblica, per togliere il Quirinale dalla partigianeria della politica”, è stata la proposta di Lucia Annunziata nell’ambito di un seminario in corso a Milano presso la Fondazione Feltrinelli. Proposta che ha subito raccolto il plauso di Carlo Verdelli, direttore di Repubblica. 

Un presidente fuori dalle correnti 

“Sottoscriviamo una proposta alta e nobile, quale quella di candidarla per sottrarre una carica così importante alla dinamica delle correnti, indicando un simbolo dell’idea che un’altra visione dell’Italia e dell’Europa è possibile”, ha detto Verdelli dal palco di Metamorfosi, il convegno organizzato da Huffpost in collaborazione con Gedi, spiegando come “ha scosso il mondo il fatto che in Italia sia stato ritenuto necessario un servizio di sorveglianza per mettere al riparo una donna così anziana e provata, subissata di minacce e insulti sulla rete. Ogni giorno c’è un atto di antisemitismo. In Danimarca ieri ottanta tombe sono state profanate nel cimitero ebraico: sottovalutarlo è gravissimo”. “Speriamo che Liliana Segre resista alle pressioni che sta subendo, è una persona pacata, so per certo che sta soffrendo per quello che succede, è turbata. Come abbiamo scritto, riflette se andare avanti con la missione della commissione” su razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio.

Lamorgese: “E’ il momento dell’equilibrio”

Sul caso Segre è intervenuta anche il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese: “Il linguaggio urlato preoccupa perché da parole violente possono venire azioni violente”, ha dichiarato nel corso della sua visita alla Comunità Ebraica alla Sinagoga di Roma.
“Questo è il momento delle scelte e dell’equilibrio. È il momento della responsabilità da parte di tutti, non dobbiamo sottovalutare il problema, non è accettabile che ci siano parole d’odio”.

Cristina Gauri

7 Commenti

  1. Una proposta del genere, potrebbe non piacere a “republiqueta” ?… Ma CLARO QUE SI!!!… E non solo! Da WILBUR WHATELEY/gadlerner al “segretario” ZIGAGNOTTI, da fieno alla boldrina, e compagnia cantando! Che vedono, godendo, sette anni di “tappi” in bocca e in culo alla maggioranza degli italiani da spremere, mungere, tosare e vessare!!! Con annessi, naturalich! Legacci e catene da incaprettamento!……. Dio ci aiuti! Figuriamoci se la Senatricesulgropponefinchecampa, fieno, wilbur , etcerera’ etcerera’, andranno in Israele in quanto “invitati” dalla massima autorità!… Invito specchietto per allodole per i FESSI itagliani! il paese in cui fare da “quinta colonna* , ergo, fare grossi danni, è QUESTO!

  2. ah,si?
    beh,anche io vedrei molto meglio il mio barista,come presidente della repubblica:
    parla tre lingue correntemente,
    ha un’ottima cultura generale,
    un modo di fare che mette tutti a suo agio,
    si fa rispettare come un sumotori (e ne ha anche la stazza,infatti)
    ed è ferocemente patriota,
    oltre che essere onesto dentro…
    e sulla quarantina,quindi incommensurabilmente meglio di questi
    vecchi arnesi sempre tremebondi e ammanicati (o collusi) con con troppa gente
    a cui dell’italia e degli italiani non frega nulla.

    facciamo che il prossimo presidente degli italiani….
    lo scelgano I CITTADINI ITALIANI,eh?

  3. E’ diventata la gretina italiana ????

    premio nobel per la pace ?
    sparare cazzate all’ ONU ?

    Scusate ma …. sta sciùra …. cos’ ha mai fatto in vita sua ?
    ah , è scampata ad un lager …. e QUINDI ?

    Mio padre , arruolato nel 1938 nel REGIO ESERCITO , nel 1943 è passato direttamente dai ruoli militari a …. prigioniero di guerra ,
    dopo 2 anni di LAGER è tornato in quella che CREDEVA la sua patria …
    ivi ha trovato personaggi , sedicenti “partigiani” , che , dovendo pur
    ammazzare qualche fascista ….. pensarono di fucilarlo ….
    per fortuna uno di loro lo conosceva ….. e si mise la mano sulla coscienza …. (strano , ma vero)

    Dobbiamo ancora menarcela con i lager ? oggi che abbiamo il governo
    più INGINOCCHIATO agli interessi TEDESCHI ?????? meglio la merkel
    di Hitler ? SICURI ?????

    Guardate come ha ridotto la GRECIA , culla di Europa , NON possono più fare la chemio i malati di cancro …. per la “stabilità” crucco-francese
    Forse NON sono meglio delle SS ….
    E ANCORA ROMPETE I COGLIONI col NAZISMO ? quello è morto e sepolto merkel-macron-superciuccjunker sono qui a far danni OGGI e usano la STORIA come fumogeno per tener buoni i fessi che ancora ci credono ……

    E basta con i lager !!!!! siamo nel 2019 !!!!!! anch’io sono scampato
    visto che sono nato negli anni ’50 da uno che da li è FORTUNOSAMENTE tornato !!!!! partito pesando 90 kg è tornato che ne pesava 40 …… COME quelli dei filmati di repertorio americani ….
    ah già …. dimenticavo , mica era ebreo ……
    una storia di serie B …..
    amo la mia PATRIA , ma talvolta mi fa INCAZZARE !

Commenta