Roma, 16 mag – “E’ una strana faccenda, anche perché se è vero che la Corte dei conti ha aperto un fascicolo ‘esplorativo’ per accertare se abbia viaggiato su aerei ed elicotteri della polizia al di fuori dei fini strettamente istituzionali, allora significa che una piccola ombra da chiarire c’è. E’ bene che lo faccia Salvini. E siamo sicuri che lo farà“. Lo sottolineano fonti autorevoli del Movimento 5 Stelle all’Ansa in merito alla vicenda dei presunti voli di Stato usati dal vicepremier. Quindi dopo l’opposizione di sinistra, ora anche l’alleato di governo – ma avversario nella campagna elettorale per le Europee – va all’attacco del leader della Lega.

Tutto è nato dall’inchiesta di Repubblica

È stata un’inchiesta di Repubblica ad armare la (sempre puntuale) magistratura contabile contro il ministro dell’Interno Salvini. Per il momento si tratta soltanto di un “fascicolo esplorativo”. La Corte dei conti del Lazio a quanto pare sta verificando quali aerei e quali elicotteri ha usato il titolare del Viminale per spostarsi. L’ipotesi è che li abbia usati non solo per appuntamenti istituzionali ma per “iniziative elettorali”. “Decolli top secret” che, sempre a detta di Repubblica, “sono leciti perché unisce sempre ai comizi un evento ufficiale”. Sarebbero in tutto venti i voli incriminati, uno dei quali a bordo di un mezzo dei Vigili del fuoco. L’obiettivo è capire se c’è stato “uno sperpero di risorse pubbliche”. A tal proposito non è escluso che i magistrati a breve chiederanno al Viminale tutte le note ufficiali degli spostamenti.

Adolfo Spezzaferro

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here