Roma, 7 lug – Ad appena quattro giorni dalla tragedia della Marmolada, il numero dei morti, dei feriti e dei dispersi è ancora in aggiornamento, come riporta anche Tgcom24. E non si

Tragedia sulla Marmolada, non smette di aggiornarsi il numero di morti

Il numero di morti iniziamente constatato dopo la tragedia sulla Marmolada era di sette, ma che non fosse la cifra definitiva era ben chiaro dall’inizio, considerati i dispersi riscontrati: ben quindici. Adesso sappiamo per certo che le persone soffocate e assiderate dalla valanga sono state aggiornate da sette a nove. Al momento i feriti ritrovati sono sette: di questi, tre sono ricoverati in ospedali veneti, gli altri quattro in quello di Trento. A dichiararlo è Maurizio Fugatti, presidente della Provincia di Trento. Cala il numero di dispersi, attualmente tre, a causa del ritrovamento delle ultime due vittime.

Procura: “Evento imprevedibile”

Delle ultime vittime ritrovate, due non hanno identificazione ma almeno la nazionalità (Repubblica Ceca), un’altra è attualmente un corpo senza nome. Intanto il procuratore capo di Trento Sandro Raimondi, intervistato dall’Ansa, afferma in modo chiaro che “la prevedibilità dell’evento è esclusa, non c’è, noi apriamo tutte le porte che abbiamo davanti per verificare cosa è successo e ricostruire il fatto”. Poi aggiunge: “Sentiremo persone, vedremo filmati e coinvolgeremo il mondo scientifico per fare prove per capire, dal punto di vista idraulico, come mai c’era questa grossa massa d’acqua. Sicuramente non vogliamo nessun agnello sacrificale in pasto all’opinione pubblica, non è nel nostro stile. Siamo convinti che tutto quello che deve essere fatto lo si farà nel più breve tempo possibile”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta