Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 28 ago – Il premier ungherese Viktor Orban non ha usato mezzi termini: “Matteo Salvini è il mio eroe, un mio compagno di destino”. Uscendo dal ristorante di Milano dove ha pranzato, il leader magiaro ha aggiunto poi che vorrebbe fare una conoscenza personale del vicepremier italiano: “Sono molto curioso di conoscere la sua personalità. Sono un grande estimatore e ho alcune esperienze che forse potrei condividere con lui. Ho questa sensazione”, ha detto Orban.
L’affinità tra governo italiano e ungherese sulla questione immigrazione era evidente a tutti, oggi però il primo ministro di Budapest ha voluto andare oltre difendendo a spada tratta il leader leghista. L’incontro di oggi tra Orban e Salvini ha di fatto suggellato un’alleanza particolarmente invisa dalla sinistra europea. “Un incontro importante”, lo ha definito l’ex ministro dell’Interno Roberto Morandi, spesso critico nei confronti del leader della Lega. “Può essere davvero l’inizio della svolta verso un’Europa che si fa finalmente carico del problema immigrazione”, ha detto lo storico esponente leghista già governatore della Lombardia.
Alla vigilia dell’incontro con Orban, il vicepremier Salvini, dalla sua, non aveva fatto mancare una stoccata nei confronti dell’opposizione, tessendo le lodi del governo ungherese: “Ormai – aveva scritto il ministro dell’Interno – la sinistra esiste solo per insultarmi, per difendere Ue dei banchieri e immigrazione senza limiti. P.S. In Ungheria disoccupazione è sotto il 5%, Flat Tax per le imprese è al 9% e per le persone al 15%, immigrazione è sotto controllo e economia cresce del 4%”. Il conseguente attestato di stima da parte del premier magiaro non si è fatto attendere.
Eugenio Palazzini

3 Commenti

  1. In Ungheria Orban ha saldato anni fà il conto con il Fondo Monetario Internazionale dei banchieri privati e gli ha fatto chiudere l’ufficio tanto non servivano piu’ i loro soldi.Soldi che vengono dati alle loro condizioni, cioè devi fare cio’ che dicono loro e con le ditte(spesso estere) consigliate da loro.Il debito invece è tuo!! Lo disse in un libro un agente pentito.Inoltre Orban ha tolto i profitti alle aziende di servizi essenziali ai cittadini come luce ed altro diminuendone i costi per gli ungheresi.Insomma Orban è quanto c’è di meglio contro i globalisti usurai.Questi, oltre ai beni della nazione, vogliono cancellare le nazioni e le anime e identità dei popoli promuovendo i gay, gli immigrati, le religioni alternative di moda e la teoria gender.Insomma vogliono pecore senza patria, famiglia e identità anche sessuale da manovrare a piacere e che non vengano a chieder di rinazionalizzare quanto svenduto a loro a 2 lire e con l’inganno e il tradimento dei loro burattini traditori nostrani

Commenta