Sentinel-1A-530x357Roma, 05 apr. – C’è tantissima Italia all’interno del satellite Sentinel 1A, primo della costellazione di satelliti europei denominata Copernicus, il cui unico scopo sarà quello di raccogliere dati unici sulla salute del pianeta. Il programma, realizzato da Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Commissione Ue, raccoglierà infatti dati sullo stato di salute delle nostre foreste, dei nostri mari, dei ghiacciai e degli spostamenti della crosta terrestre. Il sistema permetterà inoltre di avere nuovi importanti dati per la prevenzione di frane e per il monitoraggio di vulcani e terremoti.

Il satellite, partito dalla base di Kourou (Guyana Francese) con il vettore Soyuz-Fregat è avvenuto senza alcun problema e terminerà, con il distaccamento dell’ultimo stadio del lanciatore verso le 23,25 ore italiane di venerdì. Successivamente il satellite ha iniziato a dispiegare antenne e pannelli solari per prepararsi ad iniziare le fasi di test alle 9,43 di oggi.

Sentinel 3A, MSG4, Jason3, Sentinel 1A in Thales Alenia Space CaQuesto gioiello della tecnologia aerospaziale è la dimostrazione dell’eccellenza delle industrie italiane del settore. Il satellite è stato infatti progettato ed assemblato negli stabilimenti di Roma della Thales Alenia Space (Thales-Finmeccanica), mentre l’antenna radar ad apertura sintetica (Sar), che consente di raccogliere dati sia di giorno che di notte ed anche attraverso le nubi, è stata realizzata negli stabilimenti aquilani e milanesi.

Anche l’analisi dei dati iniziali sarà svolta in Italia dalla società e-Geos (costituita per l’80% dalla Telespazio e per il 20% dall’ Agenzia Spaziale Italiana) di Matera che riceverà, prima delle stazioni Norvegesi e Spagnole, le immagini dei primi quattro giorni di missione.

 

Cesare Dragandana

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here