Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 19 lug – Ok, abbiamo scherzato. Non c’è alcuna emergenza immigrazione. Più o meno è questo il significato delle parole pronunciate oggi dal ministro degli Interni Marco Minniti. Forse, e lo speriamo, per colpa del caldo. Testualmente Minniti rispondendo al Question time alla Camera a un’interrogazione del deputato di Forza Italia Renato Brunetta, ha dichiarato: “Né il ministro dell’Interno né il governo ritengono che sussistano le condizioni per dichiarare lo stato di emergenza“. Ha poi proseguito spiegando che “la politica di gestione dei flussi dev’essere ispirata a un intervento pianificato, strutturato, distante da logiche emergenziali”.

Come se non fosse vero il collasso dei porti italiani, siciliani e calabresi in particolare, che non riescono più a far fronte agli arrivi. Augusta è il porto più colpito, dove sono sbarcate oltre 13mila persone da gennaio a oggi. E poi Catania, Pozzallo, Reggio Calabria, Vibo Valentia, e a seguire tutti gli altri molti del sud Italia.

Insomma, secondo Minniti, i quasi 100mila immigrati che sono sbarcati sulle nostre coste sono bruscolini, e l’Italia non ha alcun problema ad accogliere queste persone che, è bene ricordarlo, nella stragrande maggioranza dei casi, sono cosiddetti migranti economici cioè in cerca di fortuna all’estero.

Non ci sarebbe emergenza perché sono stati aumentati i rimpatri. Minniti, infatti, ha anche aggiunto di aver “introdotto provvedimenti espulsione per innalzare il potenziale dei provvedimenti di espulsione, con un sistema informativo per il tracciamento degli irregolari e col potenziamento dei centri per i rimpatri”. Stando ai dati ufficiali dal primo gennaio alla metà di luglio sono stati individuati 25mila irregolari, il 19,45% in più dello scorso anno, e sono stati allontanati 12.206 persone (+27,2%). Ci sono state inoltre 65 espulsioni per motivi di sicurezza nazionale.

Intanto in cruscotto statistico sull’immigrazione che quotidianamente il Viminale tiene aggiornato, dice che dal 1 gennaio 2017 a questa mattina alle ore 8.00 sono arrivati 93.335 immigrati, il 16,66% in più dell’anno scorso.

Anna Pedri

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta