Il Primato Nazionale mensile in edicola

Rimini, 8 luglio 2019 – Linciaggio sfiorato per l’egiziano 35enne che l’altro ieri è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di atti osceni aggravati, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. L’uomo, con cittadinanza italiana e residente a Reggio Emilia, aveva preso a masturbarsi davanti ai piccoli clienti di un ristorante a Rimini e solo grazie all’intervento delle forze dell’ordine è riuscito a sottrarsi alla folla inferocita.



Linciaggio sfiorato

La vicenda ha avuto luogo poco dopo le 14,30, al bar-ristorante Stella Marina, sul lungomare di Vittorio. Il signor Tiziano, titolare del locale, ha raccontato al Resto del Carlino che lo straniero era stato notato fin dalle 7,30 del mattino, quando aveva iniziato a gironzolare intorno all’esercizio pubblico. «Ogni tanto veniva dentro a chiedere di ricaricare il cellulare o a prendere caffè e brioche», spiega. L’uomo sembrava apparentemente innocuo e non aveva destato sospetti. Poi all’ora di pranzo si è seduto ai tavolini del ristorante e ha ordinato da mangiare. All’improvviso una cliente abituale, una signora di origini russe, ha raggiunto sconvolta il signor Tiziano, avvertendolo che un uomo si stava masturbando davanti ai bambini. I presenti, inferociti, si sono scagliati contro l’egiziano con pugni e calci. Solo l’intervento degli agenti delle Volanti hanno scongiurato il peggio. Con non poche difficoltà hanno ammanettato i maniaco, che ha opposto una violentissima resistenza ed è stato infine condotto in carcere.

Black Brain

Cristina Gauri

 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Linciaggio sfiorato… Che noia, che barba, che barba & che noia! Quando leggeremo: linciaggio riuscito?… O, quanto meno, faccia color merda storpiato a mazzate?

Commenta