Il Primato Nazionale mensile in edicola

Palermo, 29 apr – Ti prendi cura del comune che amministri? Potresti essere denunciato. E’ ciò che è successo a Giuseppe Lo Verde, sindaco di Polizzi Generosa (Palermo) colpevole del gravissimo reato di avere fatto riparare una strada interrotta da 13 anni. La decisione del primo cittadino si era resa necessaria per permettere ai residenti di raggiungere le proprie case e di transitare da Polizzi alla stazione sciistica di Piano Battaglia. “E’ assurdo – ha così dichiarato Lo Verde – gratuitamente alcune ditte di Polizzi riparano la strada per Piano Battaglia per consentire almeno ai residenti di raggiungere le loro campagne, interdette loro da anni, e dall’ex Provincia di Palermo, che dovrebbe provvedere a fare questi lavori, arriva una denuncia contro ignoti per i lavori effettuati”.

Una vicenda assurda

L’assurdità della vicenda è resa ancora più evidente dal fatto che i lavori di riparazione della strada sono stati eseguiti a spese del sindaco e con l’ausilio, a titolo gratuito, delle maestranze locali: “A chi ha firmato la denuncia voglio ricordare che lo scorso 3 aprile abbiamo fatto avere via Pec al Sindaco della Città metropolitana un’ordinanza sindacale con la quale si disponevano provvedimenti di massima urgenza sulla strada. Nell’ordinanza si diceva che avevamo ricevuto disponibilità da sei ditte locali ad eseguire i lavori senza alcuno aggravio per il Comune. In questa ordinanza si spiegava la situazione della strada che è l’unica via dei proprietari terrieri per raggiungere le proprie abitazioni rurali. Sempre nell’ordinanza è scritto che su questa strada non si può transitare perché pericolosa per i proprietari terrieri in quanto in caso di necessità i mezzi di soccorso non possono garantire un tempestivo arrivo”. Insomma il sindaco di Polizzi non ha dubbi: “Ritengo la denuncia un atto contro la mia persona. Un atto contro il sindaco di Polizzi Generosa che in questi mesi ha alzato la voce contro chi avrebbe dovuto riparare la strada e da anni non ha fatto niente. Vogliono zittirmi. Vogliono mettermi paura. Il sindaco di Polizzi non farà silenzio. Il sindaco di Polizzi non ha paura. La strada va riparata e subito. Se qualcuno in questi anni non l’ha fatto, oggi non può per nessun motivo nascondersi dietro una denuncia contro anonimi”.

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta