Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 16 set – “Roma è la città più bella del mondo, con Raggi e Zingaretti è conciata da fare schifo. Lavorerò per mandarli a casa!“. Parola di Matteo Salvini, che su Twitter attacca il sindaco della Capitale, la pentastellata Virginia Raggi, e il governatore del Lazio, il segretario del Pd Nicola Zingaretti. Il nuovo asse dem-stellato non spaventa l’ex ministro dell’Interno che cita le condizioni disastrose della Capitale nell’ottica della sua campagna elettorale permanente, che evidentemente contempla un candidato leghista per la prossima corsa al Campidoglio.



L’attacco al governo giallofucsia

Nel suo tweet, il leader della Lega, cita il suo intervento a Mattino Cinque, su Canale 5, in durante il quale è tornato ad attaccare il governo giallofucsia, nato proprio dall’inciucio tra M5S e Pd. Il Conte bis è un “governo abusivo, irrispettoso”, ma “gli italiani prima o poi voteranno. Per” dem e 5 Stelle “l’importante era far fuori Salvini e non andare a votare. Non possono scappare all’infinito”.

Black Brain

“In Umbria alleanza della disperazione”

In Umbria si vota prima perché i 5 Stelle hanno denunciato quelli del Pd. Ora potrebbero unirsi in una ‘Alleanza della disperazione’. Che senso ha?“, così il leader della Lega commenta l’ipotesi di replica dell’inciucio giallofucsia alle Regionali del 27 ottobre. Più in generale, Salvini è convinto che il centrodestra vincerà le prossime competizioni elettorali: “Mi sono visto e sentito con Berlusconi e Meloni, e anzi l’appuntamento è per il 19 ottobre a San Giorvanni, ed è aperto a tutti gli italiani, non solo ai partiti, a tutti coloro che non si sentono rappresentati da Renzi, Grillo e Di Maio”. Da quella piazza “storica” della sinistra partirà l’assalto: il centrodestra (che è più corretto definire destra-centro) “governerà presto l’Umbria, la Calabria, l’Emilia Romagna, la Toscana, mandando a casa il Pd“. Questo, ha aggiunto, è un “un governo truffa che non risponde alle esigenze degli italiani, ma gli italiani il conto prima o poi lo portano”.

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta