Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 23 dic – Dopo il rifiuto di far approdare in Italia la nave Open Arms, diretta adesso in Spagna grazie al via libero del governo di Madrid, il vicepremier Matteo Salvini ha posto il veto anche allo sbarco della nave Sea Watch 3. “Sea Watch 3, altra nave di un’altra Ong (bandiera olandese), chiede di portare in Italia decine di immigrati recuperati al largo delle coste libiche. La mia risposta non cambia: i porti italiani sono CHIUSI, stop al traffico di esseri umani! #portichiusi”, ha scritto il ministro dell’Interno su Twitter.
La nave della Ong intendeva far sbarcare in Italia 33 clandestini fatti salire a bordo a poca distanza dalle coste libiche, con un appello lanciato sui social: “La #Libia – si legge sull’account twitter di Sea Watch 3 – non è un porto sicuro. L’ultimo rapporto #UN parla di ‘orrori inimmaginabili’ per i rifugiati e i migranti catturati. Esortiamo i governi europei a fornire un porto sicuro alle persone soccorse da #SeaWatch. Finora solo risposte negative”. La richiesta è stata appunto respinta, senza mezzi termini, da Matteo Salvini.
Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Se gli orrori fossero veramente cosi inimmaginabili, i negracci ripugnanti, molesti e sicuramente malintenzionati, se ne guarderebbero bene dall’ abbandonare il loro “tucul”… (Capanna in cui zambo fa la nanna… E antro tetro da cui si entra dal di dietro)….. Quindi… Queste organizzazioni di merda continuano a credere di poter prendere per il culo gli Italiani in eterno!!….. Come gli ZIGAGNONI ROM, del resto!…

  2. Merda di essere vagamente umano il turco di milano,ancora in fama chi salva la vita a nostri fratelli in nome diI una xenofoboa gretta e miope.il tutto con il consenso come ai bei tempi del60% di un popolo di lobotomizzato che ha prodotto 20 milioni di. Migranti.

Commenta