Il Primato Nazionale mensile in edicola

Belluno, 18 gen – Si è risolta con la condanna del capotreno la vicenda di un nigeriano senza biglietto che venne fatto scendere dal treno. Il fatto è accaduto nel 2014, nel tratto ferroviario che da Feltre conduce a Montebelluna. Un normale controllo di routine, con il capotreno che si avvicina al passeggero per chiedere il biglietto. L’africano è al telefono e fa cenno al ferroviere di non disturbarlo, di aspettare. Lui insiste e il nigeriano comincia a dare segni di impazienza per il disturbo che il capotreno sta arrecando alla sua conversazione.
L’africano venne trovato sprovvisto del titolo di viaggio dal capotreno, il quale obbligò il passeggero clandestino a scendere dal treno. All’atto di accompagnarlo giù dal treno, il capotreno spostò i bagagli del nigeriano sulla banchina una volta arrivato alla stazione di Santa Giustina Cesiomaggiore. Un fatto che non venne preso bene da Anyanwu Festus Amaechi, questo il nome del passeggero, che ha cominciato a gridare al razzismo, a insultare e a picchiare il capotreno. Beffe delle beffe, il nigeriano a un certo punto estrae un biglietto timbrato 4 minuti dopo la partenza del treno.
Ma non è tutto: l’africano, oltre ad aver picchiato il capotreno, lo ha denunciato per violenza privata. Di qui il processo. Ieri la sentenza, che ha lasciato di stucco il capotreno Andrea Favaretto: 20 giorni di reclusione, più le spese. Il giudice ha inoltre disposto la trasmissione degli atti al pubblico ministero affinché valuti la possibilità di procedere anche per abuso d’ufficio. Oggi Amaechi non risulta più essere in Italia, in quanto è stato espulso. Il che impedisce alla giustizia di processarlo per le botte date al capotreno.
Anna Pedri



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Stiamo scherzando vero??? Siamo all’angolo della burla…….oppure stiamo giungendo alla fine del percorso…… Stendo un velo pietoso sul magistrato…… Per il futuro gli africani viaggeranno gratis in prima classe mentre gli italiani nel carro bestiame con gli escrementi……vergogna, buonisti con gli africani rompi coglioni e spietati contro gli italiani che lavorano e applicano le leggi……..razzisti infami e ipocriti.

  2. Senza parole. Mi auguro che il capotreno faccia ricorso e lo vinca….il giudice che l ha condannato dovrebbe essere trasferito ad altro incarico …il csm che dice?

  3. TROVATO SENZA OBLITERARE IL BIGLIETTO DOVEVA REGOLARIZZARE COME SPROVVISTO!!!!! IL SUO LAVORO ERA FINITO!!!!!!NON FARE QUELLO CHE HA FATTO SCERIFFI NON SERVONO EX CAPOTRENO!!!!

Commenta