Roma, 4 mag – Lo scontro tra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini è accaduto durante la registrazione della puntata del Maurizio Costanzo Show in programma per questa sera. All’origine ci sarebbe stato un diverbio tra il critico e il giornalista sulla questione riguardante il conflitto in Ucraina e in particolare sulla posizione della Russia. I due, a causa di questa divergenza di vedute, si sarebbero prima presi ad insulti per poi passare ad una vera e propria rissa, alzandosi le mani a vicenda, con Mughini che sembrerebbe avere avuto la meglio facendo cadere a terra il suo avversario.

Gli irriducibili Sgarbi e Mughini

Il palco del Maurizio Costanzo Show ha regalato negli anni diversi episodi di cronaca, il salotto televisivo italiano si è sempre trovato su una posizione borderline, con un filo sottile tra il trash e il serio che ha segnato la fortuna del programma riuscendo a farlo andare in onda ancora oggi, arrivato ormai alla quarantesima edizione. I due personaggi protagonisti della zuffa, famosi per i loro caratteri fumantini, non sono nuovi a questo tipo di comportamenti, nel 2019 avevano già avuto uno scontro nello studio di Stasera Italia, su retequattro. Quella volta dovettero intervenire gli assistenti di studio per dividere i due intellettuali, ora a mettersi in mezzo per placare gli animi ci ha pensato Giuseppe Cruciani tra incredulità generale.

Lo spirito italiano contro l’imbalsamazione della cultura

In un mondo, soprattutto in un ambiente come quello della cultura e dello spettacolo, piegato completamente alle logiche del politicamente corretto, dei benpensanti abbottonati, della censura ideologica e dell’imbalsamazione della cultura, vedere due personalità conosciute legate a quel mondo che non si tirano indietro davanti ad un possibile scontro fisico, senza avere paura di far volare le mani, ci fa tirare un sospiro di sollievo. Pur non volendo paragonare situazione e personaggi, non può non venir in mente quello spirito futurista che elogiava il pugno e lo schiaffo per derimere questioni culturali. Quello spirito, tipicamente italiano, non cesserà mai di esistere.

Andrea Grieco

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. le botte tra anziani sono ridicole, non si addice alla saggezza che é frutto della maturitá..ed é ridicola anche quando é l’unico appiglio per cercare di avere ragione sulle idee dell’avversario: un atteggiamento infantile…Se é quello é il “futurismo” tipico degli italiani, non c’é da meravigliarsi di un’ Italia nel baratro..

    https://it.m.wikiquote.org/wiki/Biante

Commenta