Roma, 14 lug – Tagliare la pensione a Cicciolina è un’offesa alla sua dignità. “Ilona Staller fa ricorso contro il taglio al vitalizio. E’ stato violentato ogni valore etico della politica e rappresenta un’offesa alla dignità. E’ una decisione illegittima che aumenta le disuguaglianze, la pensione è ricalcolata in base al criterio contributivo per i deputati ma non per i senatori e i consiglieri regionali”. E’ l’annuncio di Luca Di Carlo, legale dell’ex deputata radicale.
Di Carlo, divenuto celebre con l’appellativo di “avvocato del diavolo“, è stato al fianco di Ilona Staller (di cui era anche il compagno) contro gli avvocati dell’ex marito, l’artista americano Jeff Koons, e ha avuto la vittoria nel processo di diritto internazionale penale di Ilona Staller, che fu anche assolta dalla Corte d’appello di Roma dalle accuse di avere impedito all’ex coniuge di incontrare il figlio, e avuto la vittoria processuale anche sulla richiesta risarcitoria milionaria promossa da Koons nel 2008, chiudendo così definitivamente la storica battaglia legale del rapimento del minore dagli Stati Uniti.
Qualche mese fa alla Staller era già stato pignorato proprio il vitalizio a causa di un presunto mancato pagamento delle quote condominiali.
Non è la prima volta che l’ex parlamentare polemizza sulla questione vitalizi: un anno fa aveva minacciato di querelare Luigi Di Maio che l’aveva inserita nell’elenco degli ex onorevoli che percepiscono l’assegno senza meritarlo.

1 commento

Commenta