Il Primato Nazionale mensile in edicola

Palermo, 28 ago – Come si dice? A pensar male si fa peccato ma spesso ci si indovina. Ad aver pensato che i magistrati del Tar di Palermo siano stati così sorprendentemente celeri nel pronunciarsi sul ricorso del governo giallofucsia contro l’ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci proprio per annullare il provvedimento – che dispone lo sgombero dei centri accoglienza e si bloccano gli sbarchi di clandestini – e favorire Conte e compagni, forse ci si è indovinato. Almeno a sentire proprio Musumeci, che afferma: “Il governo ha impugnato la nostra ordinanza. Lo ha fatto al Tar con un magistrato che non appare al di sopra di ogni sospetto. Secondo una ‘malalingua’ – riporta il governatore siciliano – è stato consulente di Zingaretti che è il capo del partito più importate al governo. Abbiamo denunciato una amara realtà e di fronte a questa denuncia il governo nazionale fa finta di non capire e utilizza magistrati compiacenti“. Un’accusa pesante, quella di Musumeci.

Musumeci: “Battaglia di civiltà in difesa della salute di tutti”

“Noi andiamo avanti, naturalmente – avverte il presidente della Regione Sicilia – perché al di là dei bizantinismi giuridici, siamo convinti di essere dalla parte della ragione. Stiamo combattendo – sottolinea – una battaglia di civiltà a difesa della salute di chi si trova in Sicilia, non solo dei siciliani, ma anche di quei migranti che vengono trattati da oggetto di speculazioni. Noi andiamo avanti, stiano tranquilli, non ci fermiamo. Roma lo sappia. Se ne sono capaci, vincano questa battaglia, ma vincano con la forza della ragione, non con la ragione della forza“. Nel frattempo, come ha già anticipato il governatore, proseguono gli accessi e le verifiche della task force regionale sul rispetto delle condizioni sanitarie e anti-coronavirus: martedì mattina sarà a Lampedusa e nei giorni successivi saranno “verificati accuratamente” gli oltre 40 centri di accoglienza che sono censiti in Sicilia.

Salvini: “Massimo sostegno al governatore. Spero che tenga duro”

Massimo sostegno al governatore della Sicilia che vuole tutelare la salute e il benessere dei suoi concittadini. Tutti i sindaci e governatori della Lega o sostenuti dalla Lega faranno lo stesso. Spero che tenga duro“, dice Matteo Salvini che insieme a Giorgia Meloni di FdI è al fianco di Musumeci nella battaglia contro il governo giallofucsia, immigrazionista sulle spalle dei siciliani (e degli italiani tutti). “Che il governo – aggiunge il leader della Lega – chiuda i locali, chiuda le città e tenga aperti i porti a migliaia di clandestini è un atteggiamento criminale”. “Aspettiamo che intervenga Gesù bambino. E’ un problema sanitario, secondo il governo di immigrazione non se ne possono occupare i sindaci, non se ne possono occupare i governatori… se ne occupi lui”, ironizza poi Salvini ospite a L’Aria che Tira su La7.

Adolfo Spezzaferro

3 Commenti

Commenta