Il Primato Nazionale mensile in edicola

Torino, 5 apr – Una busta sospetta, simile quella esplosiva indirizzata nei giorni scorsi al sindaco Chiara Appendino, è stata ricevuta oggi dal capogruppo della Lega della Circoscrizione 6 di Torino, Alessandro Sciretti. E a quanto pare anche il mittente è lo stesso, ossia “Scuola A.Diaz Genova”, l’ambiente anarco-insurrezionalista che gravita nei centri sociali torinesi. Da un primo esame radiografico degli artificieri, inoltre, coincide pure il contenuto. Sciretti era finito al centro delle polemiche per avere evocato la Diaz per i manifestanti che il 9 febbraio devastarono la città.

La condanna di istituzioni e politica

“La comunità della nostra città continuerà a rifiutare qualsiasi violenza, che non avrà mai nulla a che vedere con la politica”, ha detto la Appendino. “Esprimo la solidarietà della Città di Torino al consigliere Sciretti per il vigliacco atto criminale subìto”, ha aggiunto il sindaco. “Le istituzioni, al di là delle appartenenze politiche, sono unite nel condannare e respingere ogni forma di violenza intimidatoria“. A dirlo il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, commentando l’invio del plico esplosivo al leghista. “La mia solidarietà personale e quella della istituzione che rappresento – aggiunge – vanno ad Alessandro Sciretti, oggetto di una vile e inaccettabile intimidazione”. “Piena solidarietà e vicinanza al collega di partito e amico” da parte del capogruppo della Lega in comune, Fabrizio Ricca. “Sappiano questi criminali – dice – che non ci faremo spaventare da queste azioni codarde. Noi, a differenza loro, mettiamo la faccia per fare politica e non ci nascondiamo dietro a passamontagna. Alla fine saranno spazzati via”.

Come abbiamo detto, Sciretti lo scorso febbraio aveva pubblicato su Facebook un post in cui commentando gli incidenti al corteo contro lo sgombero dell’ex Asilo occupato, aveva provocatoriamente invocato la scuola Diaz. Post per il quale poi si era scusato. Nei giorni successivi, era comparsa una scritta su un muro della Circoscrizione 6 contro di lui: “Sciretti: per noi Diaz? Per te P.le Loreto. FAI“, la sigla della Federazione anarchica informale.

Ludovica Colli

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta