Il Primato Nazionale mensile in edicola

Chi può trarre vantaggio dal robot aspirapolvere

Uno degli elettrodomestici che riscontra un maggiore successo è senza dubbio il robot aspirapolvere, che viene considerato a tutti gli effetti un vero e proprio aiutante per semplificare le pulizie domestiche. Benché non vada a sostituire del tutto il lavoro che sta dietro alla pulizia della casa, si rivela un valido ausilio per risparmiare tempo e per avere sempre le proprie superfici pulite.

Per chi si rivela utile questo strumento? Possiamo dire che tutti possono trarre vantaggio dal suo utilizzo. In particolare coloro che lavorano ed hanno poco tempo da dedicare alle faccende domestiche apprezzano molto l’aiuto offerto da questo dispositivo. Chi possiede animali in casa, inoltre, è avvantaggiato dalla presenza di un simile elettrodomestico, per non parlare di chi è particolarmente sensibile alla presenza di polvere ed acari. Oggi esistono davvero tanti modelli di robot aspirapolvere! Per districarsi e cercare di capire quale scegliere può esserci di aiuto l’ottima classifica dei migliori robot aspirapolvere secondo lo staff di migliorirobot.it, un sito che recensisce molti modelli in modo approfondito.

In questa guida andremo a vedere quali sono i fattori di cui tener conto prima di acquistarne uno.

Fattori di cui tener conto nella scelta di un aspirapolvere automatico

La potenza è sicuramente la prima caratteristica da valutare. Se viviamo in un appartamento piuttosto capiente, sicuramente dovremo poter contare su un robot potente, che non si scarichi velocemente dopo un breve utilizzo. Stesso discorso nel caso in cui in casa dovesse esserci qualcuno allergico agli acari. Un dispositivo potente assicura una pulizia più accurata e profonda.

La capienza del robot è anche importante soprattutto in base alla facilità con cui il nostro appartamento si sporca. Questo dipende, ad esempio, dalla zona in cui viviamo. Se abitiamo in campagna o in prossimità della strada, la polvere e la terra entreranno spesso all’interno della nostra casa. Ecco perché in questo caso è bene scegliere un modello piuttosto capiente.

La rumorosità. Non sottovalutiamo questo parametro, visto molte volte vorremo farlo funzionare mentre ci stiamo rilassando, magari leggendo un libro o schiacciando un sonnellino.

Le dimensioni del robot sono importanti. Un dispositivo troppo alto, ad esempio non potrebbe arrivare davvero dappertutto, costringendoci a dover ripassare noi manualmente per pulire.

Negli ultimi tempi si è dato molto risalto all’aiuto che possono offrirci i dispositivi cosiddetti “intelligenti”. Stesso discorso nel caso dei robot aspirapolvere.

Tra le caratteristiche più interessanti dei modelli più all’avanguardia possiamo menzionare le seguenti:

Possibilità di impostare l’aspirazione per i peli di cani e gatti. In presenza di animali domestici, alcuni dispositivi possiedono un’impostazione per aumentare la potenza di aspirazione, per non tralasciare nemmeno gli elementi più leggeri, come i peli animali.

Il controllo a distanza, che può avvenire attraverso un telecomando o addirittura attraverso un’applicazione scaricabile sul proprio smartphone ci consente di far iniziare a lavorare il nostro assistente per le pulizie domestiche anche mentre non stiamo a casa.

Alcuni robot sono dotati di sensori e della capacità di mappare la conformazione delle stanze, cose che eviterà di compiere giri inutili e di rendere più efficiente la pulizia.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta