Il Primato Nazionale mensile in edicola

Che tu sia un professionista intenzionato a farti conoscere su internet, che tu sia il proprietario di un piccolo laboratorio artigiano che sta pensando di aprire un negozio online o un ristoratore interessato a costruire un dialogo diretto con i tuoi clienti, il marketing è pronto ad aiutarti. Il problema è, chiaramente, che il mondo dell’online è davvero molto variegato e, tra pesci grandi e piccoli, navigarlo con successo non è sempre semplicissimo.



C’è ancora chi usa canali alternativi per le proprie ricerche, ma a conti fatti è Google il re dei motori di ricerca, con oltre il 69% delle preferenze nel 2019. Va da sé che è quindi ottimale pensare di gestire tutta la campagna di marketing proprio in relazione agli algoritmi che Google usa nella gestione delle ricerche, adattando il sito, le schede locali e il profilo aziendale all’interno dello stesso.

Un sito web ottimizzato

Due terzi delle persone preferiscono trovare e interagire con i diversi marchi direttamente dal loro sito e, con circa 70.000 ricerche effettuate ogni secondo su Google, armarsi di un sito aziendale è ormai essenziale. Gli algoritmi del famoso motore di ricerca tendono a favorire i siti già famosi, quindi è essenziale essere capaci di soddisfare un’ampia platea di clienti ideali.

Oltre a predisporre tutte le informazioni essenziali, dovremo garantire una navigazione semplice e senza interruzioni, rendendo semplice entrare in contatto con noi e trovare tutte le offerte di cui disponiamo. Considerando che oltre la metà del traffico dei siti viene direttamente dalla ricerca online, il marketing strategico ottiene ancora più rilievo.

Unsplash

Tramite la SEO ci garantiremo che il nostro sito compaia sempre nelle ricerche, ma per farlo dobbiamo prestare attenzione ad alcuni aspetti chiave:

●      pubblicazione di contenuti affidabili, utili e rilevanti;

●      posizionamento delle parole chiave in punti strategici del sito, così che Google riesca a classificarle correttamente;

●      massimizzazione della qualità dei contenuti, in modo da essere più in alto possibile nella pagina dei risultati.

Una presenza capillare

Non saremo gli unici a tentare di ottenere il massimo da Google, tutt’altro! Ecco perché diventa di primaria importanza creare un profilo in tutti quei portali dedicati alle attività commerciali, come Yelp, TripAdvisor e, perché no, anche Facebook, accertandosi di compilare tutte le informazioni in maniera corretta e uguale.

Questo ci permette di avere molte più possibilità di comparire con efficacia nelle ricerche online. A tal proposito c’è uno strumento che Google mette a disposizione degli imprenditori, in modo totalmente gratuito: si tratta di Google My Business, dove possiamo creare una scheda completa di tutto, capace di comparire agevolmente nelle ricerche standard ma anche direttamente tramite Maps.

Un profilo ben curato, aggiornato e con tutte le informazioni rilevanti, aiuta infinitamente nel posizionamento e nella capacità di attirare effettivamente dei click: secondo alcuni studi una pagina completa attira un numero 7 volte superiore di viste! Vale quindi la pena perdere un po’ di tempo per accertarsi che tutto sia adeguatamente compilato.

Fare i giusti investimenti

Benché siano molte le risorse presenti in maniera totalmente gratuita, data la serietà della faccenda e la necessità di applicare con successo tutte le migliori tecniche di marketing, è raccomandato fare qualche investimento in termini di pubblicità e strumenti. Tra i principali va sicuramente nominato Google Ads, che porta con sé tutto un ventaglio di strumenti di analisi e di sponsorizzazione congeniati per ottimizzare i risultati.

Unsplash

Anche Facebook propone qualcosa di molto simile, offrendo delle pubblicità davvero efficaci perché capaci di raggiungere i consumatori e interagire con essi in un luogo, virtuale, su cui trascorrono molto tempo. Inoltre offre una serie di informazioni davvero dettagliate e precise sui propri utenti, permettendo di raggiungere di conseguenza un target molto preciso di individui.

Rimanendo in tema social network, inoltre, non possiamo non menzionare l’efficacia che gli influencer hanno nel marketing. Chiaramente non sarà possibile affidarsi ai nomi più altisonanti del web, ma c’è tutto un mondo di personalità che, tra Instagram e TikTok, riescono ad attirare migliaia di follower e a indirizzare parte delle loro scelte di acquisto.

Sfruttare gli strumenti gratuiti

Fortunatamente non tutto va pagato, dato che internet mette a disposizione alcune risorse che, disponibili a tutti gratuitamente, si affiancano a quanto detto finora per creare una sinergia di successo. Sicuramente la gestione della reputazione è di grande rilievo, dato che sempre più portali permettono agli utenti di lasciare la loro opinione, nel bene e nel male.

Chiedere a un cliente fedele di lasciare qualche buona parola non è anomalo, anzi, e prendersi del tempo per rispondere a tutte, anche solo con un grazie. Anche implementare una sezione blog all’interno del sito è un’ottima idea, in quanto permette di creare contenuti mirati, con parole chiave efficaci, e permette di interagire con gli utenti attraverso i commenti.

Gli strumenti per creare una strategia di marketing online capace di lanciare una qualsiasi piccola impresa ci sono, e sono davvero innumerevoli. Sta a noi capire quali fanno al caso nostro e, ovviamente, cercare di informarci il più possibile su come intraprendere un percorso di successo.



La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta