Il Primato Nazionale mensile in edicola

I robot per tagliare l’erba sono in grado di semplificare la vita di tutti. Si tratta di macchinari che servono a tagliare l’erba, in modo tale che il prato possa essere ben curato senza troppe difficoltà. Tra i migliori robot tagliaerba in commercio, bisogna capire qual è la tipologia che può essere utile per le specifiche esigenze di ognuno. Bisogna prendere in considerazione alcuni aspetti della scelta di questo macchinario che aiuterà ad avere il proprio spazio verde sempre ben curato. Ecco quali sono le caratteristiche che bisogna analizzare prima di comprare dei robot specifici per tagliare il proprio prato.

Cosa considerare nell’acquisto di un robot tagliaerba

Per comprare un robot di questo tipo, è necessario innanzitutto, porsi una domanda ovvero quanto è grande la zona da tagliare. Infatti, se vi è una zona particolarmente grande e se è necessario scegliere un robot che abbia una certa autonomia. Il prato va misurato e va scelta la precisa metratura. Ogni area infatti deve essere presa in considerazione in modo tale che quando si compra un robot si potrà dare le informazioni, la chiara metratura dello spazio che bisogna curare. Un’altra domanda importante che bisogna porsi è se il prato ha delle pendenze oppure se è pianeggiante. Il livello di pendenza del terreno è molto importante perché alcuni robot non sono in grado di lavorare su terreni che hanno dei pendii. Le altre caratteristiche del giardino deve essere anche presa in considerazione, una suddivisione in più zone oppure no. Infatti, alcuni robot non sono in grado di gestire diverse zone di taglio.

Le caratteristiche del robot tosaerba

Tra le altre caratteristiche che un robot tosaerba deve necessariamente avere, ce ne sono alcuni ottimi da un punto di vista tecnico e qualitativo. Prima di acquistarlo bisogna chiedersi qual è la modulazione della lama e quali sono le altre specificità. Per quanto riguarda la modulazione del robot, bisogna analizzare bene quali sono i suoi consumi, quali sono i rumori che produce e soprattutto quanto la lama può essere efficace anche in presenza di erba già rasata. Bisogna anche considerare se all’interno di questo sistema vi è un sensore prato rasato. Ovvero è bene capire se il robot è in grado di riconoscere quando il prato è già rasato e quindi, va a ridurre l’orario di lavoro. Un altro elemento importante è capire se il robot trova qualche ostacolo davanti come si comporta e se riesce a cambiare traiettoria da solo. Alcuni robot sono in grado di muoversi in angolazioni diverse, in modo tale da far sì che il prato sia lasciato alla perfezione. Un’altra funzione importante è la cosiddetta spirale. Alcuni robot infatti, devono essere in grado di riconoscere la presenza di erba più forte o più alta, in modo tale che il movimento a spirale lo possa definire in maniera precisa.

Confrontare le caratteristiche di un robot tosaerba

Prima di acquistare un robot tagliaerba, la cosa migliore è confrontare sempre tutte le caratteristiche in modo tale da non correre il rischio di non trovare quello che si sta cercando. Vi sono alcuni robot tosaerba in commercio che garantiscono delle funzioni a discapito di altre con dei pezzi più o meno alti. La capacità, la velocità e l’ottimizzazione del servizio svolto per il proprio spazio verde sono elementi caratteristici principali da considerare. Quello che è sicuro, è che bisogna sempre analizzare il rapporto qualità-prezzo e capire se si tratta di un modello robusto, funzionale e pratico. Un’altra cosa importante per questi sistemi è che riescano a ripulire al meglio il prato senza troppa difficoltà e soprattutto, rispettando tutta una serie di caratteristiche tecniche. Fate anche attenzione sempre alla caratteristica di essere autopulente, ovvero che ogni tagliaerba deve avere anche la capacità di ridistribuire e tritare il prato che viene tagliato. Serve ai fini di manutenzione della struttura stessa.

1 commento

  1. Vi ringrazio, interessante, ma sto imparando ad usare la falce, funzionante senza batterie e che mi consente la meditazione mentre affilo. A ciascuno i suoi piaceri e i suoi costi.

Commenta