Londra, 16 dic – La discussione è ancora aperta, ma ci sono sempre meno dubbi: con ogni probabilità l’origine del Covid fu dovuta a una fuga dal laboratorio di Wuhan. A confermarlo è Alina Chan, esperta in terapia genica e ingegneria cellulare del Mit e di Harvard. Non solo: nella sua audizione presso la Commissione scienza e tecnologia del Parlamento britannico, la specialista ha aggiunto che ci sono tuttora molti sospetti che il Covid possa avere un’origine artificiale.

Che cosa sappiamo sull’origine del Covid

«Credo che l’origine in laboratorio sia la più probabile», ha affermato Alina Chan di fronte alla commissione di Westminster. «Al momento, per coloro che sono a conoscenza dell’origine della pandemia, non è sicuro farsi avanti. Ma viviamo in un’era nella quale ci sono tantissime informazioni archiviate e prima o poi usciranno fuori», ha aggiunto. «Abbiamo sentito molti virologi di fama affermare che un’origine artificiale del Covid è ragionevole e questi comprendono virologi che modificarono il primo virus della Sars. Sappiamo che questo virus ha una caratteristica unica, chiamata sito di clivaggio della furina, e senza questa caratteristica non avrebbe causato questa pandemia».

Leggi anche: Covid, lo scienziato che sosteneva l’origine naturale? Lavorava con il laboratorio di Wuhan

Tra conflitto d’interessi e complottismo

L’esperta di Harvard ha poi acceso i riflettori su due protagonisti della vicenda: l’Ong con sede negli Stati Uniti EcoHealth e l’Istituto di virologia di Wuhan: entrambi, ha spiegato Alina Chan, «stavano sviluppando un sistema per l’inserimento di nuovi siti di clivaggio della furina. Quindi abbiamo questi scienziati che all’inizio del 2018 dicono “metteremo dei corni sui cavalli”, e alla fine del 2019 a Wuhan spunta un unicorno».

Guarda anche: Rampini: «Trump complottista? Su origine del Covid aveva ragione lui» (Video)

Finché non si potrà disporre di prove decisive, qualche dubbio sarà sempre legittimo. Tuttavia, innumerevoli ricerche hanno finora preso a picconate l’ipotesi di un’origine naturale del Covid. E pensare che, ancora pochi mesi fa, sostenere la tesi di una fuga del laboratorio era molto pericoloso: la sempreverde accusa di complottismo, anzi, era pressoché scontata. E per questo solo in pochi hanno chiesto scusa.  

Elena Sempione

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Perché, esistevano ancora dubbi?

    Bastava fare 1

    https://www.ilprimatonazionale.it/esteri/documenti-choc-stati-uniti-finanziariono-ricerca-coronavirus-wuhan-206731/

    +1

    https://www.ilprimatonazionale.it/esteri/scienziato-indagava-origine-covid-lavorava-laboratorio-wuhan-209288/

    se poi serviva la verifica del risultato bastava considerare che i virus si diffondono casualmente solo quando inizia il crollo dei mercati finanziari
    https://massimosconvolto.wordpress.com/2020/03/21/boccalone-virus/

Commenta