Milano, 2 apr. – Anche oggi le prime pagine di molti quotidiani in edicola affrontano tema dell’immigrazione, soprattutto quella islamica, e della relativa integrazione degli immigrati, sollevandone i reali problemi. Sul Corriere della Sera il monito del ministro degli interni Minniti, dopo il caso della 14enne a cui la madre ha rasato i capelli per essersi rifiutata di indossare il velo, affinché i musulmani rispettino le leggi vigenti in Italia.

A proposito del caso della 14enne, il Giorno e il Resto del Carlino mettono in prima pagina l‘intervista al padre della ragazza, immigrato dal Bangladesh, che rifiuta ogni accusa e dice che la legge islamica non c’entra. La figlia, afferma, aveva i pidocchi.

Per la politica, il via alla Manovra per le Grandi Opere e i nuovi sostegni alle imprese. Gentiloni promette sgravi fiscali e meno tasse sul lavoro. Ma il Giornale pone l’accento sulle partite Iva, sempre più strangolate.

La Verità apre con un’altra puntata della vicenda Fini. Il segretario di Fini avrebbe ricevuto due milioni di euro, che arriverebbero da società attive nel gioco d’azzardo. I Tulliani si smarcano e scaricano l’ex presidente della Camera.

Spazio dedicato da alcuni giornali anche ai supermercati e i centri commerciali aperti la domenica. Avvenire apre con il caso dei lavoratori dell’outlet di Serravalle che protestano contro l’apertura del centro commerciale nel giorno di Pasqua.  La dichiarazione del segretario generale della Cisl contro lo snaturamento del lavoro, figlio della liberalizzazione selvaggia del 2011. Mentre la Verità spiega che tutto cominciò con un regio decreto del 1866.

Nelle notizie di esteri in primo piano ci sono le proteste che stanno scuotendo l’America Latina. Dopo l’autogolpe di Maduro in Venezuela, anche in Paraguay i manifestanti hanno assaltato il Parlamento contro la ricandidabilità dei Capi di Stato e la nuova legge che lo prevede.

Libero dedica spazio alla possibile vittoria di Marine Le Pen in Francia, citando i sondaggi segreti di Le figaro, condotto dal “socioficico” Serge Galan, che aveva già previsto la sconfitta di Hillary Clinton alla Casa Bianca.

Di seguito la fotogallery con i principali quotidiani in edicola.

Commenta