Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 7 giu – Sting e sua moglie Trudie hanno sempre amato molto l’Italia e non mancano di dimostrarlo – d’altronde, metà dell’anno lo passano in Toscana. Anche adesso, col settore dell’ospitalità in crisi per la pandemia di Covid, vogliono fare la loro; l’ex frontman dei Police ha istituito una fondazione per aiutare bar e ristoranti in difficoltà nel nostro Paese.



Sting e la Every breath foundation

La moglie di Sting, Trudie Styler, sposata con la rockstar dal 1992 dopo 10 anni di fidanzamento, lo ha annunciato attraverso il profilo ufficiale del marito: la coppia inglese ha deciso di fondare la Every Breath Foundation, presentata ieri con una corsa ciclistica

“Aiuto a chi ha lottato per tenere aperto”

La Every Breath Foundation prende il nome da quello che è probabilmente il pezzo più famoso dei Police, ovvero Every Breath You Take. Su Instagram, scrive la moglie di Sting, si annuncia che dell’operato della fondazione «ne beneficerà il settore dell’hospitality – bar, caffè, ristoranti – che ha lottato per tenere aperto a causa della pandemia».

La corsa ciclistica a San Marino

Sting e Trudie hanno annunciato la fondazione della Every Breath Foundation in occasione della Win Race 2021. E’ una gara ciclistica d’élite a cui hanno preso parte anche i “nostri” Moser e Cunego. Copre 160 chilometri che separano San Marino dal Palagio, la tenuta in Toscana dove Sting e la moglie vivono gran part dell’anno e dove producono vino, miele, olio d’oliva.

E naturalmente musica

Dallo scorso 24 aprile Sting e la moglie sono diventati ambasciatori di San Marino (testimone della cerimonia, tra gli altri, anche Zucchero, grande amico della rockstar). E sabato, quindi, Sting si è anche esibito in un concerto nel contesto dell’evento “Un giro un respiro”, anch’esso concepito per raccogliere fondi per il settore turistico sammarinese.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Ero sicuro che si stessero vivendo i versi profetici “… questa volta non finisce, non arrivano gli Inglesi…” E invece eccone due! E un altro preziosissimo e rarissimo artista da poter ancora stimare.

  2. ma li chiudessero tutti bar e ristoranti che fanno venire bruciori di stomaco e vendono schifezze e avanzi.

Commenta