Roma, 22 dic – Giubilo partenopeo e delusione in casa bianconera: Juventus-Napoli si rigiocherà. Il Collegio di Garanzia presso il Coni, presieduto dall’ex ministro degli Esteri Franco Frattini, ha ribaltato infatti il verdetto del Tribunale Federale e della Corte Sportiva d’Appello. E’ stato accolto quindi il ricorso presentato dal Napoli contro lo 0-3 a tavolino per la partita non disputata contro la Juve il 4 ottobre scorso. La decisione quindi cambia tutto, perché oltre ad aver cancellato la sconfitta degli azzurri, ha tolto di conseguenza il punto di penalizzazione che era stato inflitto al Napoli per non essersi presentato a Torino per la partita contro i bianconeri. Questo significa che la partita dovrà essere giocata, anche se non si sa ancora quando.



Juve-Napoli si rigioca, ma quando?

E’ rimandata insomma a data da destinarsi. La Serie A dovrà dunque trovare un giorno “libero”, nel già pieno e spezzettato calendario. Una possibile data potrebbe essere però il prossimo 13 gennaio, con eventuale spostamento del turno di Coppa Italia. In ogni caso si presenterebbero non pochi problemi, tra rinvii di partite e incastri ardui da realizzare. Una soluzione verrà comunque trovata e verosimilmente la gara verrà recuperata comunque nel mese di gennaio. Intanto però cambia la classifica della massima serie, con la Juve che perde tre punti e il Napoli che ne recupera uno.

Inutile dire che adesso le sensazioni nei due club sono diametralmente opposte. Da una partire si segnala l’esultanza dei calciatori del Napoli, che hanno festeggiato nello spogliatoio dello stadio Diego Armando Maradona la decisione del Collegio di Garanzia. In casa Juve totale freddezza, con ambienti vicino alla società bianconera che parlano di “indifferenza” nei confronti del verdetto. Anche se al momento non è giunto alcun comunicato ufficiale da parte della Juventus.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. E chi se ne frega… Detto da uno juventino penso che un minimo di significato lo possa avere… Giovinezza, giovinezza, primavera di bellezza… Ma adesso siamo in inverno e la degenerazione bisogna coprire, raffreddare, bloccare, per rinnovare! Senza essere considerati “criminali” a tavolino!!

Commenta