Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 11 giu – L’Ucraina non cambia maglia. E neppure il motto. La Ukrainian Football Federation (Uaf), ovvero la Federcalcio ucraina, risponde picche alla Uefa e tira dritto. Anzi, rilancia avvisando tutti che da ora in poi la nazionale di calcio guidata da Shevchenko indosserà sempre questa divisa.

Sangue di Enea Ritter

L’Ucraina tira dritto e non cambia maglia

“Il Comitato Esecutivo UAF ha appena sostenuto all’unanimità la mia proposta e ha approvato i simboli calcistici dell’Ucraina. Da ora in poi, insieme al piccolo emblema UAF a forma di Tridente con la scritta ‘Ucraina’, in tutti gli eventi ufficiali UAF, negli eventi con la partecipazione di rappresentanti UAF nell’arena internazionale e in generale nelle partite della nazionale, sarà utilizzato un grande emblema: una mappa dell’Ucraina con un Tridente al centro”. E’ quanto scritto su Facebook da Andrii Pavelko, presidente della Federcalcio ucraina.

Black Brain

Ieri Pavelko, sempre via Facebook, aveva annunciato una riunione straordinaria della Uaf per approvare i loghi banditi dalla Uefa e renderli simboli ufficiali del calcio ucraino. “Dopo un’analisi più approfondita lo slogan è chiaramente di natura politica e deve essere ritirato in vista delle partite ufficiali della Uefa”, intimava la Uefa. Adesso Pavelko annuncia l’approvazione degli slogan “Gloria all’Ucraina” e “Gloria agli eroi” come emblemi ufficiali, mantenendo sulla maglia – senza modifiche – l’immagine di una mappa dell’Ucraina con Crimea e Donbass.

Ma le trattative con la Uefa proseguono

Ma il leader della Federcalcio di Kiev va oltre e attacca chi intende obbligare l’Ucraina a rimuovere certi simboli. “I nostri ‘amici’ hanno contribuito a far diffondere su tutti i media e i social network internazionali le scritte: Gloria all’Ucraina! Gloria agli Eroi!”. Quindi, dice Pavelko, “chi non ama l’integrità e il patriottismo della nazionale ucraina ha mostrato la propria inefficienza”. E in ogni caso “gli slogan Gloria all’Ucraina e Gloria agli Eroi non scompariranno, perché non esiste potere che possa sradicare queste parole dalla coscienza degli ucraini o oscurare la loro incredibile energia”. Dichiarazioni infuocate a parte, Pavelko fa sapere che in giornata proseguirà le trattative con l’Uefa.

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta