Roma, 30 giu – Italia sempre più da impazzire ai Mondiali di nuoto. Nel Lupa Lake di Budapest, Dario Verani conquista un oro storico nella 25 km di fondo, dopo oltre 5 ore di gare. Uno dei compagni di allenamento di Gregorio Paltrinieri, dimostra che gli atleti azzurri sono capaci di imprese memorabili. Verani ha bruciato il francese Axel Reymond (argento) e l’ungherese Peter Galics (bronzo). “Devo essere sincero da inizio anno pensavamo di potercela fare, ma ora mi sembra di vivere un sogno, mi sento in cielo”, ha detto Verani ai microfoni della Rai.

Di sicuro è sul più alto gradino del podio, sopra tutti e sopra tutto. “Non mi sono accontentato – ha dichiarato ancora l’atleta italiano – una volta che ci sono dovevo approfittare mi sono detto, è veramente un sogno. In pochi ci credevano in me, io ci ho creduto e ci siamo riusciti. La dedico alla mia famiglia e al centro sportivo dell’Esercito e a Francesca a tutte le persone che hanno reso possibile questo sogno. Nella medaglia c’è anche tanta rabbia, gioia e sofferenza”.

Da Paltrinieri a Verani, ai Mondiali di nuoto è un’Italia d’oro

Basta dare un’occhiata al medagliere per comprendere l’incredibile successo italiano. Siamo dietro soltanto a due “continenti”: Stati Uniti e Cina. Terzi nella classifica generale, dietro di noi il resto del mondo. Impressionante.

Ecco il medagliere aggiornato ((ori, argenti, bronzi). Gare in programma fino al 3 luglio.

 

1

USA

17

13

16

46

2

Cina

12

2

6

20

3

Italia

9

6

6

21

4

Australia

6

9

2

17

5

Canada

3

4

6

13

6

Francia

2

7

2

11

7

Giappone

2

6

3

11

8

Germania

2

5

3

10

9

Ucraina

2

5

2

9

10

Svezia

2

2

0

4

11

Brasile

2

1

2

5

12

Ungheria

2

1

1

4

13

Romania

2

0

0

2

14

Gran Bretagna

1

3

5

9

15

Paesi Bassi

1

1

2

4

16

Lituania

1

0

1

2

17

Polonia

0

1

1

2

18

Corea del Sud

0

1

0

1

19

Austria

0

0

2

2

19

Grecia

0

0

2

2

21

Malesia

0

0

1

1

21

Spagna

0

0

1

1

21

Sudafrica

0

0

1

1

21

Messico

0

0

1

1

 

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta