Roma, 15 feb – Polizia francese nella bufera per l’operato poco ortodosso di alcuni agenti al confine con l’Italia: ieri mattina avrebbero infatti spruzzato spray urticante sul treno partito da Ventimiglia e diretto a Nizza, nel tentativo di stanare alcuni immigrati nascosti in un bagno. Purtroppo la sostanza urticante ha colpito anche i viaggiatori del convoglio provocando tosse e bruciori. L’episodio è accaduto alla stazione di Mentone. “Dal bagno dove si erano chiusi i tre giovani africani arrivavano urla disumane – riferisce Tgcom24 riportando il racconto di una testimone – Un fatto del genere era già accaduto la settimana scorsa, ma nessuno aveva visto tanta violenza. Siamo rimasti tutti increduli e scioccati. Tutto ciò è legale?”.

La stazione di Mentone è la prima sulla via in territorio francese una volta oltrepassato il confine con l’Italia. Secondo la testimonianza dei passeggeri del treno, gli agenti, saliti a bordo del convoglio per il controllo dei documenti, avrebbero prima cercato di forzare, con un grosso tronchese, la porta della ritirata nella quale due stranieri si erano nascosti e poi avrebbero spruzzato dello spray urticante per “stanarli”. “Dal bagno arrivavano urla disumane – racconta sempre la testimone  – e dopo mezz’ora di tensione abbiamo visto come quei tre ragazzi sono usciti da lì, non si reggevano in piedi. E anche i gendarmi erano stremati. Ma tutta questa aggressività è lecita? E’ stata una situazione sconvolgente”.
Insomma, l’”umanitaria” Francia ci accusa di essere dei mostri di razzismo, ci apostrofa come “vomitevoli” per le politiche migratorie attuate governo e poi va a caccia di immigrati con lo spray urticante (recando danno, collateralmente, anche ai passeggeri italiani) come se fossero scarafaggi. Come al solito i francesi sono accoglienti a casa degli altri, perché i clandestini, dopo essere stati condotti in caserma per le procedure di identificazione, verranno “scaricati” oltre il confine italiano. La prassi, infatti, è che gli stranieri per i quali sia provato l’ingresso dall’Italia  vengano consegnati alle nostre autorità.


Cristina Gauri

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Questa è l’ umanità che meritano certi negracci strafottenti, impenitenti, aggressivi e violenti! I cannibali vanno trattati come tali! In questo caso: ” Vive la France!”… E la perfida Albione mi era più simpatica quando usava senza risparmio e troppi complimenti i Martini-Henry cal. 45!… Oggi, pur disponendo in abbondanza di armi dotate di ben altra balistica, non le usano per contrastare l’ invasione di negri & otentotti a cui, purtroppo, è sottoposta tutta Europa!…..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here