Il Primato Nazionale mensile in edicola

Dopo il brusco calo avvenuto tra maggio e la prima settimana di giugno, l’andamento del mercato azionario di Amazon sembra procedere finalmente in positivo, seppur abbastanza lontano dai valori raggiunti lo scorso settembre o a luglio di quest’anno. Ad oggi, infatti, il valore delle azioni di Amazon si aggirerebbe intorno ai 1830 dollari, a fronte dei 2000 di soli due mesi fa. Quali potrebbero essere, dunque, le prospettive a lungo termine del mercato azionario del colosso dell’e-commerce? Comprare le azioni di Amazon può essere ancora considerato un buon investimento?

Amazon: l’andamento degli ultimi mesi

Fonte: Pixabay

Nonostante i valori spesso altalenanti delle azioni di Amazon, il mercato azionario dell’azienda statunitense sembra ancora essere più che degno dell’attenzione degli investitori. Per rendersi conto della strada percorsa dall’azienda di commercio elettronico, basta guardare alla percentuale di crescita delle sue azioni, pari al 2,109%. Esattamente dieci anni fa, nell’agosto del 2009, le azioni di Amazon sono state scambiate a poco più di 85 dollari, valore oggi 20 volte maggiore. Cosa è successo, invece, negli ultimi tempi? Stando all’andamento di mercato degli ultimi cinque mesi, è possibile constatare come le azioni di Amazon abbiano subito un ribasso durante il mese di maggio, probabilmente causato dalle dichiarazioni di Jeff Bezos relative al progetto Blue Moon, un mezzo per lo sbarco sulla luna per il quale l’amministratore delegato avrebbe investito circa 2,8 miliardi di dollari.

Al di là del breve periodo di ribasso però, l’andamento del mercato azionario di Amazon sembrerebbe aver poi ripreso una rotta positiva, che perdura tutt’ora. Secondo gli esperti, non si può ancora parlare di un andamento di tipo rialzista, ma piuttosto di una tendenza abbastanza stabile, caratterizzata da una volatilità dei prezzi piuttosto bassa. Guardando più a lungo termine, invece, il mercato azionario di Amazon sembrerebbe essere ancora destinato ad un potenziale rialzo, motivo per il quale un investimento a lungo termine potrebbe essere una scelta ottimale per gli investitori. Tutto sommato, i rischi non sono così alti: Amazon, infatti, si presenta al momento come un mercato in cui investire per guadagni forse non troppo alti, ma sicuri e stabili.

Le previsioni degli esperti: cosa ne sarà di Amazon nei prossimi anni

Fonte: Pixabay

Secondo le analisi della maggior parte degli esperti, anche nei prossimi anni i titoli di Amazon continueranno la loro crescita. Gli analisti di Wall Street, in particolare, avrebbero messo in evidenza alcuni di quelli che possono essere considerati i punti forti di Amazon, tra i quali il servizio Prime, che avrebbe di recente visto crescere il coinvolgimento degli utenti. Tra gli altri elementi di forza dell’azienda, anche Amazon Web Services sarebbe considerato il maggiore responsabile dell’andamento positivo dell’azienda. Nello specifico poi, e sulla base delle previsioni di circa 36 analisti, il range di crescita delle azioni Amazon previsto per il 2020 andrebbe da un minimo di 1850 ad un massimo di 2450 dollari, per una media di poco più di 2000 dollari. Di conseguenza, anche i consigli oscillerebbero dalla spinta a comprare a quella di mantenere, ma non spingerebbero certo gli investitori a vendere.

In prospettiva, dunque, comprare azioni Amazon potrebbe essere un buon investimento? Il mercato ha certamente mostrato momenti di crisi e di oscillazioni anche abbastanza frequenti, ma ciò non ha certo frenato gli analisti dal vedere un futuro roseo per l’azienda statunitense. D’altronde, come dimostrano i dati sopracitati, la crescita del mercato azionario di Amazon è stata esemplare e la sua scalata non è certo sul punto di arrestarsi. Probabilmente, le parole più adatte per descrivere questo particolare momento sono moderazione e cautela: nonostante la crescita prevista, non è da escludere che il titolo resti stabile o subisca nuovi cali temporanei.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta