Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 19 giu – Dire che il tempo dell’oro come bene di rifugio sia finito, sicuramente è eccessivo, ma sicuramente ci sono nuovi materiali che sono stati rivalutati negli ultimi tempi e che vengono largamente impiegati in settori chiave. Questo significa che si tratta di ottimi investimenti da fare in borsa. È possibile comprare questi nuovi materiali proficui come investimento unico o anche per diversificare le proprie azioni, mossa sempre consigliata dagli esperti.
Chi non ha una preparazione adeguata in fatto di azioni, obbligazioni e compravendita azionaria, sarebbe bene che puntasse solo su materie sicure, anche se in questo modo i guadagni sono poco elevati. I veri guadagni, infatti, arrivano solo quando si tratta di azioni ballerine o di colpi scena che possono davvero cambiare la vita di una persona.
Per comprendere le dinamiche e cogliere il momento giusto per vendere o acquistare, occorrono anni di esperienza. È per questo che chi ha voglia di osare nel gioco degli investimenti online, se non ha la preparazione adatta, sarebbe più opportuno che si dedicasse a giochi come le slot vlt gratis o il poker, invece che alle azioni in borsa che sono un campo più difficoltoso e per persone esperte.
Investire nel palladio: come e perché
Accanto a materiali come argento, zinco, rame, platino ecco che c’è anche il palladio (al prezzo di circa 7mila alla tonnellata), che da molti è visto come l’asso nella manica per quest’anno. Secondo le previsioni future, infatti, questo metallo è destinato a crescere di valore visto che viene impiegato in settori oggi in costante crescita. Proprio per questo motivo conviene investire su questo materiale, anche perché pare proprio che la crescente domanda, stia iniziando a ridurre il prodotto in offerta e, di conseguenza, il prezzo è destinato a salire. Le riserve sembrano, infatti, essere molto diminuite negli ultimi anni e le estrazioni sono sempre più difficili.
Ma che cos’è il palladio e per cosa si usa?
Il palladio, indicato dalla sigla Pd, è un metallo raro di colore bianco. Esso non si ossida a contatto con l’aria e si mantiene bello e brillante per anni. Il suo punto di fusione è abbastanza basso e, quindi, si dimostra molto duttile da lavorare, benché duro e resistente una volta freddo. Questo metallo viene estratto come metallo libero soprattutto in Russia (44% della produzione globale) e in Sudafrica (36%), ma anche (in quantità minore) in Australia e in Nord America (Canada e USA, per il 14%). Di norma la sua lavorazione avviene però in terra sudafricana poiché è lavorato con rame e nichel e qui ci sono tali miniere.
Questo materiale viene impiegato per esempio per la lavorazione del petrolio, per la produzione delle marmitte, per le candele dei motori a scoppio, per la purificazione dei gas, come elettrocatalizzatore, per placcare elementi in metallo impiegati in vari settori. Esso viene impiegato anche nel settore medico per produrre dispositivi medici, corone, ponti dentali, strumenti chirurgici.
Il palladio trova ampio impiego anche nel settore delle comunicazioni, è infatti un elemento chiave per esempio per gli iPhone, nonché nell’edilizia, per la produzione di vetri molto resistenti. Ultimo, ma non meno importante, il suo impiego nel mondo dei gioielli e degli orologi: esso è indispensabile per la lega dell’oro bianco, che ha il compito di rendere chiaro e lucente; costituisce anche componente importante all’interno dei meccanismi.

Commenta