FinmeccanicaxRoma, 27 gen – “Finmeccanica non può continuare a fare tutto. Non c’è azienda che può continuare a vivere come oggi è Finmeccanica, con 500 linee di business”, sarà sicuramente questo il motto che caratterizzerà la presentazione del nuovo piano industriale che Mauro Moretti, amministratore delegato e direttore generale di Finmeccanica, che si sta svolgendo proprio in queste ore e che sarà reso pubblico domani a Londra.

L’a.d. sembra continuare sulla strada della rifocalizzazione del core business dello snellimento tramite la cessione di Ansaldo Breda ed Ansaldo Sts ed il processo di divisionalizzazione delle società controllate. tra cui AgustaWestland, Alenia Aermacchi, Selex Es, Oto Melara e Wass. Esattamente come preannunciato poco dopo il suo insediamento.

Nei corridoi delle ditte controllate c’è grande attesa, pare addirittura che i dipendenti potranno seguire via webcast la presentazione. L’intenzione di investire sulla crescita dei settori dell’elettronica della difesa, dell’aeronautica e dell’elicotteristica è ormai una certezza, cosi come la cessione del settore trasporti. Domani, finalmente, conosceremo le sorti del più importante polo industriale ad alta tecnologia del Paese.

Cesare Dragandana

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here