Fare trading di azioni online può convenire? Probabilmente si, almeno se paragonate i bassi costi e la comodità di fare degli investimenti finanziari con il vostro broker su Internet, rispetto ai più alti costi e ai maggiori disagi di poter compiere le stesse operazioni con un consulente bancario o altro intermediario finanziario.

Tuttavia, come ogni ambito del web e del trading, anche il mondo degli investimenti finanziari online di azioni non è certamente privo di pericoli che vi consigliamo di valutare con particolare attenzione, al fine di migliorare la vostra esperienza di investimento e tenere alla lontana frodi, fregature e altre situazioni pregiudizievoli.


Insomma, niente di meglio che leggere questa guida alla compravendita di azioni, e cercare di saperne di più!

Scegliere la giusta piattaforma

Uno dei requisiti imprescindibili per poter fare del tradingonline di azioni in modo sicuro ed efficace è certamente quello di ricorrere all’uso di una piattaforma di trading regolamentata e autorizzata ad operare.

Valutate pertanto se il vostro broker ha una licenza utile per poter proporre i servizi che vi sta rivolgendo, e verificate che effettivamente tale autorizzazione sia esistente. Niente paura, non è difficile: è sufficiente collegarvi al sito internet della Consob e leggere nell’albo degli intermediari se quel determinato broker figura correttamente o meno. Le schede sul sito Consob sono abbastanza esaustive, e vi permetteranno di comprendere – ad esempio – attraverso quali siti internet il broker è autorizzato ad operare.

Se poi volete compiere un’analisi ancora più scrupolosa, cercate di confrontare questi dati con quelli dell’authority che ha rilasciato effettivamente la licenza. Una buona parte dei broker che operano sul mercato europeo ha ottenuto l’autorizzazione attraverso CySEC, ovvero l’ente di regolamentazione degli intermediari finanziari che ha sede a Cipro.

Confrontare i costi applicati

Oltre all’analisi della piattaforma di trading e della sua autorizzazione ad operare, diventa fondamentale cercare di rendersi conto se il vostro broker sia o meno competitivo sul fronte dei costi e delle commissioni.

Considerato che quando parliamo di trading su azioni online presumibilmente andremo a finire a discutere del trading di CFD su azioni, è opportuno che il vostro broker non applichi commissioni sull’eseguito, bensì applichi esclusivamente uno spread tra i prezzi di acquisto e di vendita.

In altri termini, quando andrete a operare su uno strumento finanziario che ha come sottostante un’azione, noterete che il broker vi proporrà due diversi prezzi per lo specifico titolo: il primo, generalmente più alto, corrisponde al prezzo al quale potete acquistare il titolo; il secondo, di solito più basso, è invece il prezzo al quale potete vendere lo stesso titolo. Il differenziale tra i due valori prende il nome di spread, ed è la principale forma di remunerazione per il broker.

Come intuibile, il vostro compito sarà quello di scegliere i broker con lo spread più basso in relazione ai titoli che volete negoziare. In questo modo riuscirete delle migliori condizioni, soprattutto se avete intenzione di aprire e chiudere frequenti posizioni.

Valutare gli strumenti di analisi

Per poter compiere un trading azionario più consapevole e più in linea con le proprie intenzioni di investitore, è fondamentale che il broker vi accompagni mettendo a gratuita disposizione una serie di strumenti di analisi tecnica e fondamentale che possa accrescere le informazioni a vostra disposizione nel momento in cui andrete a effettuare la scelta di quali titoli acquistare o vendere.

Dunque, cercate di capire quali sono le caratteristiche del vostro broker in questo ambito, se la sua è una proposta generosa o se trascura indicatori, calendari macro economici e tutto ciò che nei vostri confronti potrebbe ben rappresentare un ottimo valore aggiunto per un trading più efficiente!

Consultare l’offerta formativa

Un altro degli elementi che spesso spara un broker – truffa da un operatore che invece dimostra di tenere al buon rapporto con la propria utenza, tanto da accompagnarla in una sostenibile strada di crescita, è l’area della formazione.

Riteniamo che le risorse didattiche messe a disposizione dal vostro broker siano tra i più importanti servizi che questo operatore può garantirvi, e che pertanto in fase di valutazione valga la pena controllare se il broker ha l’abitudine di aggiornare frequentemente i corsi che rivolge ai propri iscritti. Ricordate infatti che il miglior modo per potersi tutelare dalle truffe nel trading di azioni è proprio quello di avere una conoscenza del settore sufficientemente elevata dal riconoscere all’orizzonte se quella che si sta avvicinando è o meno una fregatura!

Provare la disponibilità dell’assistenza

Uno dei metodi più semplici per poter individuare se chi avete davanti sia o meno un truffatore, è cercare di capire se sia facilmente contattabile la sua assistenza clienti o se, di contro, si dimostra particolarmente “sfuggente”.

Ricordate che i broker seri, affidabili e regolamentati, di norma hanno un desk italiano pronto a rispondere a qualsiasi vostra richiesta o interrogativo, e che l’assistenza clienti deve essere raggiungibile in modo tempestivo e attraverso diversi canali. È inoltre importante che tra questi canali ci sia anche un help desk telefonico, e che il broker abbia una sede visitabile.

Testare il conto demo

Infine, ricordate che nessun broker che si dichiari particolarmente orgoglioso dei propri servizi, sarà mai timoroso dal mostrarvi quel che ha in serbo per voi. Valutate pertanto solamente i broker che possono darvi la disponibilità di testare i propri servizi mediante l’accensione gratuita di un conto demo.

L’utilizzo prolungato del conto demo non solamente vi permetterà di comprendere se le promesse e le aspettative che sono state create dal broker siano o meno confortate dalla realtà dei fatti, ma potrebbe anche essere un buon modo per poter mettere alla prova la vostra strategia di trading prima di investire con capitale reale.

Detto ciò, leggete sempre con particolare attenzione recensioni e opinioni online sui servizi che volete utilizzare, e badate bene ad analizzare soprattutto quelle più negative, che sottolineano elementi pregiudizievoli. Sarà sufficiente agire con un motore di ricerca, ed effettuare indagini indicando “truffa” + “nome broker / nome servizio” o “problemi” + “nome broker / servizio”.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here