Il Primato Nazionale mensile in edicola

Prima di parlare di quanto convenga o meno fare trading oline sul forex, è giusto spiegare brevemente ai ‘profani’ di cosa stiamo parlando. Il trading Forex è abbastanza semplice da spiegare a qualcuno che è abituato a scambiare altri prodotti. Ogni giorno, le valute del mondo cambiano valore l’una rispetto all’altra. Se hai mai visto le notizie e sentito qualcuno dire: “Il dollaro USA è più forte rispetto all’euro quest’anno”, tutto quello che stanno dicendo è che il dollaro USA ha un buon potere d’acquisto contro l’euro.

Il trading online sul forex è molto simile al trading azionario. L’unica differenza è che invece di speculare sul futuro successo di un’azienda, stai speculando sul futuro successo di una valuta rispetto a un’altra.

Ad esempio, puoi utilizzare i tuoi dollari (USD) per acquistare JPY (yen giapponesi). Man mano che i prezzi oscillano e l’economia giapponese migliora, il suo valore rispetto all’USD aumenterà. Quando il prezzo di JPY aumenta, lo vendi in cambio di USD e guadagni su quell’aumento di valore. Puoi ripetere questo processo con qualsiasi valuta principale.

Esistono diversi tipi di trader, che vanno dai trader che negoziano brevi periodi con molti trade ai trader che negoziano a lungo termine e mantengono le loro posizioni aperte per mesi.

Conoscere il tuo stile di trading è importante perché questo importerà quando dovrai sederti davanti a un computer a monitorare le negoziazioni, e allo stesso tempo avrà un ruolo la quantità di tempo che puoi impegnare .

Ho bisogno di competenze in materia di investimenti?

Per un verso, non hai bisogno di altre conoscenze al di fuori di alcune abilità matematiche di base. Finché capisci i principi di base di come funziona lo scambio, i broker e i tuoi strumenti di trading hanno calcolatrici per darti un’idea del rapporto rischio-rendimento per il commercio e la quantità di margine (denaro rimasto nel tuo conto) da coprire per la leva che usi nel trading online. Se hai abilità matematiche serie, certamente lo troverai un vantaggio. Ugualmente sarà un vantaggio mantenersi informati su quanto sta accadendo in politica interna, economica, estera dei paesi sulle cui valute stai facendo trading.

Posso guadagnare con il Forex, e quanto?

Questa è la grande domanda per cui stai probabilmente leggendo questo articolo. Non vogliamo mentirti e dirti che puoi guadagnare milioni durante la notte, ma se investi un po ‘di soldi e fai le tue ricerche, allora potresti sicuramente aspettarti di darti una mano nelle bollette o risparmiare per una vacanza.

È molto importante notare che tra tutte le negoziazioni in cui il trader cerca di prevedere il mercato, ne perderai alcune. Il trading di CFD e Forex comporta che stai mettendo il tuo capitale a rischio, e dunque non dovresti rischiare più soldi di quanti sei disposto e soprattutto puoi permetterti di perdere eventualmente. Potrebbe sembrare una formuletta ipocrita questa, un po’ come il “leggere attentamente le avvertenze e le modalità d’uso” per le medicine, ma è un principio fondamentale che riguardi qualsiasi investimento che comporti un rischio (dunque, non solo il trading). Sugli investimenti a rischio, che sono poi anche quelli che consentono di ottenere più profitto, dovresti mettere solo la parte di soldi che non sono essenziali nella tua vita quotidiana, per mangiare, per pagare le bollette, per pagare l’università dei tuoi figli. Puoi decidere di assumere il rischio, con la finalità di ottenere un profitto, su ciò che “ti avanza” dopo tutte queste cose indispensabili per la tua famiglia.

Allo stesso tempo, è consigliabile cominciare con una somma piccola (laddove il termine ‘piccola’ è rapportato alla tua capacità finanziaria) che può essere nell’ordine anche di poche centinaia di euro, per iniziare a prendere confidenza con gli strumenti, per poi aumentare gradualmente l’investimento quando ti senti sicuro che le cose stiano procedendo bene. Puoi anche iniziare con un conto demo, ovvero senza soldi veri, nel primissimo periodo prima dell’investimento vero iniziale.

A questo punto, fintanto che il rapporto vincite / perdite rimane in favore delle vincite e prendi tutte le misure per proteggerti dal perdere somme grandi (minimizzare le perdite), hai la possibilità di proseguire il tuo trading online di Forex.

Guadagno in rapporto all’investimento

Nel trading si possono avere buone giornate e brutte giornate come capita a un commerciante, e molto dipende da fattori di mercato che sono fuori dal tutto controllo. A volte si può ad esempio avere settimana in cui guadagno il 10%, a volte una settimana in cui ad esempio guadagno il 2,5%.

Ciò che conta dunque è la media delle nostre percentuali di guadagno. Guadagnare ad esempio un 10% mensile potrebbe portarci in proiezione ad un 120% annuo di guadagno sul capitale iniziale, che ovviamente può aumentare reinvestendo progressivamente parte dei guadagni, o aumentando via via la somma investita mano a mano che prendiamo confidenza col trading sul Forex

In ogni caso, si tratta di percentuali puramente di esempio. In realtà, il tuo guadagno dipenderà oltre che dal capitale investito, da fattori di mercato che possono cambiare quotidianamente, dall’ esperienza man mano acquisita, dalla tua capacità di gestione del tuo portafoglio. Ciò che conta davvero, naturalmente, è mantenere un trend in attivo nei tuoi investimenti. E ricordare le raccomandazioni su quali somme puoi rischiare, che ti abbiamo fatto pocanzi.

1 commento

Commenta