Le persone che si avvicinano per la prima volta al mondo del trading online si domandano frequentemente se gli investimenti finanziari via internet siano o meno truffa. Ma è possibile fornire una risposta puntuale a questa domanda? Quale è la verità?

Non possiamo che cercare di proporre un ragionamento puntuale e trasparente su questo basilare quesito, invitandoti poi a compiere nuovi focus di maggiore specificità: per esempio, clicca qui per approfondimenti sul trading online e per sapere tutto (ma proprio tutto!) sulle caratteristiche di una buona strategia per poter investire in modo consapevole sugli strumenti finanziari che puoi trovare sui broker online.

Cos’è il trading online?

La prima cosa che dobbiamo chiarire, prima di comprendere se il trading online sia o meno una truffa è… cosa è il trading online?

Come probabilmente sai già, il trading online è una modalità di investimento finanziaria che poggia la propria convenienza e la propria peculiarità sui canali diretti: con il trading online puoi infatti gestire ogni passaggio strategico delle tue abitudini di investimento direttamente via Internet, senza doverti recare di persona presso una banca o una società di intermediazione.

Detto ciò, è anche vero che con il trading online puoi fare di tutto… nel bene e nel male! Puoi infatti acquistare titoli di Stato e quote di fondi comuni di investimento, azioni e obbligazioni, strumenti derivati e valute. Insomma, un vero e proprio sterminato portafoglio di ghiotte opportunità, che dovresti essere in grado di manovrare e gestire in modo autonomo, valutato che non potrai contare sulla presenza fisica di un consulente o di un’altra figura di supporto.

Proprio qui sorgono, purtroppo, i primi problemi. Se infatti molti investitori professionisti o con capacità e competenze almeno medie, riescono a sfruttare il trading online per poter trasformare in realtà i propri obiettivi strategici, altrettanti investitori si avvicinano con eccessiva enfasi al trading online, convinti che possa rappresentare una sorta di percorso privilegiato verso l’ottenimento di un successo finanziario. Salvo poi svegliarsi dal torpore a distanza di pochi giorni, e scoprire che si sono accumulate perdite di grande rilievo, solo perché si è investito in strumenti finanziari di cui non si è ben compreso il meccanismo, o che si sono rivelati evidentemente incongrui rispetto alle proprie esigenze strategiche.

Dunque, un primo tassello che ti consigliamo di fissare bene a mente: spesso chi parla di truffa riferendosi al trading online è solo un investitore deluso dalle proprie esperienze iniziali.

Le truffe del trading online

Certo, chiarito quanto sopra, è anche vero che esistono vere e proprie truffe in senso stretto. Pensa ad esempio a quegli investitori che cadono nelle trappole di finti broker: sono organizzazioni che replicano dei servizi che solo in apparenza sono quelli di un tradizionale operatore, ma che in realtà hanno come unico obiettivo quello di attirare nuova utenza, indurre loro dei versamenti sul finto account, per poi sparire con i fondi così ottenuti.

Ci sono poi le tipiche truffe legate a finti promotori finanziari che offrono degli schemi di investimento solo apparentemente allettanti, e proposti come modalità di investimento dal rendimento certo e dai rischi nulli. Spesso queste proposte si basano su siti internet piuttosto avidi di informazione, conditi con false testimonianze e con un certo livello di “urgenza” ad agire (ad esempio, sostenendo che l’offerta sarebbe valida solo per i primi 1.000 trader, e così via). Anche in questo caso, chiaro è l’obiettivo dell’operatore truffaldino, che ha solo l’interesse a farvi effettuare un versamento, prima di rendersi indisponibile.

L’elenco delle truffe online in cui un ignaro trader potrebbe suo mal grado cadere è talmente lungo da non poter certamente essere riassunto in queste righe. Anche perché, in buona evidenza, moltissime truffe sono spesso ben celate da meccanismi in grado di elaborare online delle finte buone reputazioni. Si pensi al noto sistema piramidale, con i primi investitori “truffati” (e probabilmente ancora inconsapevoli di esserlo!) che sono indotti a presentare all’operatore altri investitori per poter ottenere una retrocessione delle commissioni o una somma di denaro a titolo di bonus. Un simile sistema favorisce la proliferazione di false buone recensioni da parte di chi vuole presentare nuovi utenti all’operatore, rendendo un po’ più difficile cercare di individuare le truffe dalle occasioni di trading vere e proprie.

Come trovare le truffe e starne alla larga

Il fatto che l’elenco delle potenzialitruffe sia così ampio e ben diversificato non deve naturalmente scoraggiarti. Piuttosto che pensare a come poter evitare ciascun pericolo, concentrati maggiormente sulla creazione di una solida base formativa, e di un sano scetticismo, che possa permetterti di affrontare qualsiasi rischio senza il timore di cadere all’interno di trappole adeguatamente orchestrate dai truffatori.

Per esempio, inizia con il ricordare che se qualcosa ti viene presentata in maniera fin troppo positiva e conveniente.. è perché probabilmente non lo è! In particolare, se ti viene offerto un rendimento certo senza alcun rischio, ti viene sicuramente offerta una trappola finanziaria: ricorda che nessuno può garantirti una remunerazione certa senza alcun rischio di perdita. Se così fosse, probabilmente colui in grado di fornirti una simile assicurazione avrebbe già provveduto a investire in prima persona, senza rivelare agli altri questo segreto che, comunque, ti assicuriamo inesistente.

Insomma, la buona regola di base per poter evitare le truffe e le insidie del trading online è quella di agire con una forte dose di scetticismo. Non fidarti delle promesse e delle testimonianze che ti verranno presentate, e sii sempre molto scrupoloso sulla scelta del broker che individuerai per poterti accompagnare nelle tue esperienze finanziarie.

Detto ciò, abbi naturalmente cura di non commettere l’errore di coloro che in apertura di approfondimento abbiamo brevemente commentato. Ovvero, avvicinati con prudenza e con gradualità al trading online, premettendo una prolungata fase di studio che sia finalizzata anche alla realizzazione di una necessaria strategia di investimento finanziario. Quindi, scegli un broker seguendo tutte le regole di prudenza che dovresti apprendere mediante una buona formazione, e apri un conto demo per poterti rendere conto se quanto ti viene garantito in termini di qualità della piattaforma di trading costituisca o meno verità. Dopo qualche sessione di allenamento, sarai certamente in grado di porre in essere le tue migliori scelte!

 

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here