Roma, 19 ott – “Costituzione dichiaratamente antifascista, serve una nuova Fiuggi per Fratelli d’Italia”. C’era una volta un asciugatori di scogli, simpatico volto di una sinistra un po’ così, da bocciofila spensierata. Popolare ma non troppo, ironica senza sarcasmi, sorridente ma a denti stretti. Pierluigi Bersani è ormai quel personaggio lì, da “quella roba lì”, pacata figura orfana di ministeri picconanti socialismi scomparsi. D’un tratto però, il politico che sa “riconoscere le persone perbene”, qualunque cosa voglia dire fuor di vuoto retorico, ha deciso di salire sul piedistallo dell’invettiva antifascista. Livore non da lui, forse, eppure sfoderato alla bisogna. Ed è un peccato vederlo così Bersani, in preda alla scalpitante ira dello sconfitto. Perché tutto sommato vien quasi nostalgia dell’ex segretario Pd in versione Noè, quello alle prese con giaguari e tacchini, magistralmente imitato da Maurizio Crozza.

Il costituente Bersani

Adesso l’ex comunista padre delle liberalizzazioni in Italia (mai dubitare delle antinomie) sveste i panni del burlone e tenta di strizzare l’occhio a quel barlume di elettorato rimastogli vicino. Certo, non è la prima volta che Bersani tira fuori pesanti assurdità (lo scorso anno arrivò finanche a invocare la legge Mancino per i no vax), ma le vette raggiunte ora sono difficilmente superabili. In un sol giorno ci ha propinato un’invettiva contro la foto di Mussolini al Mise, da togliere subito “altrimenti levate la mia” (e via di inevitabili risate social) e un mirabolante suggerimento da vecchio saggio: “Fratelli d’Italia deve fare una nuova Fiuggi”.

E come mai? Perché sotto sotto, il partito della Meloni, alberga una qualche forma di fascismo. “Questo è un Paese con una Costituzione dichiaratamente antifascista”, ha tuonato Bersani a Di Martedì, su La7. Nella Costituzione italiana il termine “antifascista” non compare mai, ma tant’è, se lo dice lo smacchiatore di giaguari, chi siamo noi per contestarlo?

Eugenio Palazzini

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Pensi al proliferare dei negozi, grazie alla sua legge, che oggi sono chiusi, in via di fallimento o gravi difficoltà e non si cimenti in valutazioni, sentimenti, consigli non certo alla sua portata. Ci spieghi dunque cosa è accaduto ai negozi e perché lui ed i suoi degni compari non hanno fatto nulla ma proprio nulla, anzi… qualcuno dei suoi ha pure dato un colpetto fatale (leggesi MI). Bersani sei un fallito che ha generato altri falliti, poche balle.

Commenta