Roma, 21 mag – È un Silvio Berlusconi un po’ scontato quello che ha parlato oggi alla convention di Forza Italia che si sta tenendo in questi giorni a Napoli. Senza particolari guizzi, il Cavaliere ha parlato di guerra in Ucraina, del futuro del centro-destra e ha ribadito la collocazione europeista e atlantista del partito azzurro.

Il botta e risposta fra Gelmini e Berlusconi sulla guerra in Ucraina

Il discorso dal palco della kermesse è stata anche l’occasione di rispondere a qualche malumore interno al partito. Il ministro Gelmini aveva aspramente criticato Berlusconi per alcune sue dichiarazioni riguardanti il conflitto fra Russia e Ucraina. «L’Italia non può essere il ventre molle dell’Occidente e soprattutto non può diventarlo per responsabilità di Forza Italia», aveva fatto sapere la Gelmni da Firenze, invitando Berlusconi a fare marcia indietro: «Le parole di Berlusconi di ieri purtroppo non smentiscono le nostre ambiguità. Spero che oggi, dal palco di Napoli, emerga una netta presa di posizione a favore di Ucraina, Unione Europea, Nato e Occidente»,

Detto fatto, il Cavaliere si è subito rimangiato le stoccate a Biden e le timide aperture a Putin, facendo una netta professione di fede atlantista: «L’Ucraina è il Paese aggredito e noi dobbiamo aiutarlo a difendersi. Forza Italia è, e rimarrà sempre, dalla parte dell’Europa, dalla parte dell’Alleanza atlantica, dalla parte dell’Occidente, dalla parte degli Stati Uniti».

Il comunismo è «la filosofia più disumana e perversa della storia dell’umanità»

Berlusconi si è poi lasciato andare ad un momento amarcord. Ha infatti giustificato il proprio anti-comunismo con un episodio della propria giovinezza: «Io sapevo tutto sul comunismo da un giovane prete russo che era scappato, era riuscito a passare la cortina di ferro: ce lo avevano dato per due ore alla settimana a insegnare religione, ci raccontò la grande differenza tra le democrazie liberali e i regimi comunisti». Motivo per cui Berlusconi ha definito il comunismo «la filosofia più disumana e perversa della storia dell’umanità».

A ragione di tutto ciò, Berlusconi ha anche ricordato i suoi primissimi passi in politica, quando nel dopoguerra attaccava i manifesti della Dc in funzione anti-Pci: «Nel 1948 ero già in campo per difendere la libertà e cosa facevo? Attaccavo manifesti… E uno di questi manifesti recitava: “Nella cabina elettorale Dio ti vede, Stalin no”. Naturalmente li attaccavo sui manifesti del partito comunista perché loro li attaccavano sui nostri…».

Il futuro della coalizione del centro-destra

Il governo Draghi e la rielezione di Mattarella a Presidente delle Repubblica hanno sicuramente messo a dura prova la tenuta del centro-destra, con Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni che sembrano sempre più lontani dagli alleati. Un traino verso destra che non a caso spaventa Berlusconi «Forza Italia non è solo una parte del centrodestra, Forza Italia è il centrodestra. Senza di noi non sarebbe un centrodestra ma una destra-destra».

Berlusconi ha anche promesso la sua ennesima discesa in campo, così da cercare di spronare i suoi: «Io sarò con voi in ogni passaggio, tornerò dopo 9 anni in tivù e nelle città. Sarò di nuovo in campo, dopo l’ingiusta espulsione dal Senato». Nonostante tutto questo, l’ex-premier si è limitato ad un atto di fedeltà all’attuale Governo: «Forza Italia sostiene il Governo con convinzione».

Tirando un po’ le somme, da Berlusconi non è arrivato nulla di nuova e Forza Italia sembra più un partito allo sbando e senza identità, inghiottito dal centro se non dal centro-sinistra. Il ritorno sulla scena di Berlusconi è apparso fuori tempo massimo, un po’ come quello di Ronn Moss, l’attore della soap opera ormai d’altri tempi “Beautiful”, che proprio sul palco della convention azzurra ha fatto la sua surreale comparsata.

Michele Iozzino

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. We ci siete ? Songo iu Cazzu Cazzu iju iju… l’Ultimo anarchico web del il primato nazionale houston abbiamo un problema ho ripristinato il mio pc è ma ho perso le ultime 10 20 ballerine che ho spammato su di voi… volevo pubblicare questa e le altre ma non le trovo più perché se non hai il link non li trovi manco con Gesù cristo con annessi miracoli

    quindi se gentilmente pubblicate voi vi autorizzo oppure mandatemele su telegram o con sms 342 8022602 no whatzup solo sms no mail non la apro… vi prego non ho voglia di riscriverle
    poi vi facci dei regali tipo quiesta

    Pirandello Battiato Morgan: la sicilianità…

    non le trovo

    insomma tutte quelle che non avete pubblicato

    la figliola di vadimir l’ebreo

    fratelli in armmi

    me li date o vi autorizzo a pubblicarele tanks tnk ruzxxi
    ruxxzzi nazi o ariani contro ebreucci rei

  2. Peccato che l’Europa, l’alleanza atlantica, l’Occidente e gli Stati Uniti non stiano dalla parte di FI

Commenta