Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 6 mag – “Chiederemo in Cdm di riaprire, di lavorare di giorno di sera, al chiuso, anche a mezzanotte“: parola di Matteo Salvini che torna alla carica contro il coprifuoco e dice che bisogna guardare al “modello Madrid“. “La gente non chiede assistenza ma lavoro, salute e libertà. Al Consiglio dei ministri della settimana prossima, la Lega porterà la richiesta di riaprire. Se sei dentro al governo puoi incidere, puoi decidere. I ministri della Lega, visto che sono in Cdm, porteranno la richiesta di riaprire“. Lo annuncia Salvini a Terni per l’inaugurazione della nuova sede della Lega in centro, ribadendo la volontà di rimuovere il coprifuoco.

Sangue di Enea Ritter

Salvini contro il coprifuoco: “Abbiamo visto il modello Madrid”

Il leader della Lega torna in pressing sulla maggioranza guardando alla Spagna. “Bisogna aprire, togliere limiti, chiusure e restrizioni”, ribadisce. “Abbiamo visto il modello Madrid, dove per altro hanno votato, quindi si può farlo anche in questa situazione. Ha stravinto la governatrice di centrodestra e popolare che dal giugno dell’anno scorso ha tenuto aperte tutte le attività commerciali, bar, ristoranti, negozi, fino alle 11 della sera“, fa presente. “E non c’è stata l’invasione delle cavallette e la strage degli innocenti”, ironizza Salvini.

Black Brain

“Il virus non torna a colpire alle 22,01”

“Se da un mese, fortunatamente, migliorano i dati, diminuiscono i contagi e il numero dei morti, allora – continua il leader del Carroccio – basta continuare a dire che i ristoratori di Terni, i gestori di palestre, di piscine, di spettacoli viaggianti devono restare chiusi. Il virus non torna a colpire alle 22,01. Leggere i giornali di Terni oggi dove non si parla di dissesti, arresti, blitz, come i ternani leggevano fino a poco tempo fa è qualcosa che mi rende orgoglioso del lavoro del sindaco e di tutta la squadra della Lega”, aggiunge.

Lo scontro in maggioranza

Intanto non si placa lo scontro nella maggioranza, con i giallofucsia schierati con il ministro della Salute Roberto Speranza e contrari all’abolizione del coprifuoco, come chiesto invece dalla Lega. “Vedo che i dati sono incoraggianti, mi aspetto una attenuazione del coprifuoco, alle 23 o a mezzanotte. Salvini deve dimenticarsi per un minuto almeno di Giorgia Meloni. Per metà maggio, mi auguro siano possibili nuove riaperture“. Così il senatore Pd Andrea Marcucci in collegamento con L’aria che tira su La7, ribadisce la contrarierà all’abolizione di una misura oggettivamente iniqua oltre che inutile.

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta